CONDIVIDI
Max Verstappen (©Getty Images)

Al termine del rovinoso GP di Cina almeno per quanto riguarda Verstappen che pur essendo arrivato al traguardo in top 5 ne ha combinate a catena, il boss non esecutivo Mercedes Niki Lauda ha voluto dire la sua in merito a quello che sta diventando un vero e proprio caso in F1. Quello appunto del buon Max considerato da molti più come un pericolo in pista, che una risorsa per le sue capacità.

Dovrebbe imparare a controllarsi un po’ di più, perché nessuno può aiutarlo“, ha sentenziato severo l’austriaco a proposito dell’olandese della Red Bull. “Più volte gli ho ripetuto che il suo momento arriverà, ma non può strafare così. Penso sia consapevole che con l’incidente con Vettel alla curva 14 ha negato alla squadra una doppietta. Di solito di tende ad imparare dai propri errori, ma è evidente che con lui non funziona. Ad un certo punto non è più una questione di età, bensì di intelligenza. Per vincere le corse o lottare per il mondiale bisogna comportarsi all’opposto rispetto a quanto fa lui”.

Seb il maestro

E sull’episodio che per poco non lo ha mandato fuori gara si è espresso ovviamente l’interessato #5 della Ferrari, il quale ancora a caldo ha provato a dare una lezione, a parole, a Verstappen, un po’ sulla scia del famosissimo chiarimento Senna-Schumacher dopo il GP di Francia del 1992.

“Se non cambia stile succederà di nuovo”, ha dichiarato Vettel. “A fine gran premio gliel’ho detto “avevi tanti i giri a disposizione ed invece in questa maniera hai buttato via un podio“. Comunque sono contento che sia venuto da me per scusarsi piuttosto che farlo davanti ai media. Non capito bene la situazione e ha sbagliato. Sono cose che possono succedere anche a chi ha tanta esperienza. Avrebbe dovuto soltanto essere più paziente”.

Infine è giunto anche il parere di Charlie Whiting, il direttore di gara che ha spiegato perché i commissari hanno optato per una semplice penalità da 10″ e non magari per qualcosa di più pensate come una sospensione. “A mio avviso gli steward hanno fatto bene il loro lavoro. Max ha commesso un errore e per quello è stato punito“.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori