CONDIVIDI
during the Australian Formula One Grand Prix at Albert Park on March 25, 2018 in Melbourne, Australia.

Il successo ottenuto un po’ a sorpresa in Australia quando i pronostici davano per favorita la Mercedes non sembra aver regalato morale a Sebastian Vettel. Consapevole di essere stato aiutato dalla strategia e dalla virtual safety car il tedesco della Ferrari ha palesato una certa preoccupazione in vista del prosieguo della stagione. “Ci manca il ritmo”, si è lamentato a Melbourne. “Non ho ancora abbastanza fiducia nella SF71-H e il livello è al di sotto di quello sperato. Di certo ci rimane molto lavoro da fare. Il bilanciamento cambia tanto da una sessione all’altra e ciò non mi fa sentire a mio agio al volante. Sinceramente il feeling finora non è stato buono, quindi è piuttosto difficile. La macchina non risponde esattamente alle mie esigenze. Ad esempio scivola molto dove non vorrei. A me piace avere una monoposto stabile quando freno e approccio una curva. Se potessi scegliere la modificherei. Ovviamente posso convivere con queste caratteristiche, ma se si aggiustassero un po’ sarei più sicuro alla guida. Per il momento rappresenta una problematica importante”, ha concluso dando l’avvallo alle parole di Jacques Villeneuve secondo cui la Rossa del 2018 sarebbe più adatta a Kimi Raikkonen, difatti apparso in gran forma sin dal venerdì di libere.

La rettifica di Hill

Sempre a proposito del Cavallino, a questo puto, meno rampante del previsto, si è espresso pure il buon vecchio Damon, che dopo l’infuocato tweet in cui si augurava che il team di Maranello e la Mercedes uscissero finalmente di scena per lasciare campo libero alla concorrenza meno forte economicamente, è tornato sull’argomento abbassando però i toni.

“Quello che intendevo dire è che i due marchi agiscono in concerto per creare delle condizioni favorevoli a loro, invece ci dovrebbero essere pari opportunità per tutti gli attori della serie. A mio avviso uno dei grandi danni per il nostro sport è la ricompensa finanziaria eccessiva per chi vince”, ha precisato l’iridato 1996 con la Williams.

Chiara Rainis

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori