CONDIVIDI
Max Verstappen (Getty Images)

F1 | Verstappen attacca Renault: “Colpa del motore se non vinciamo”

Sembrava una storia sorpassata ed invece è tornata a risuonare nel paddock della F1 più forte che mai. La Red Bull ha il dente avvelenato nei confronti della Renault e pur sapendo che nel 2019 passerà ad un altro fornitore di power unit non perde occasione per denigrare la Casa di Viry Chatillon.

Nella fattispecie, dopo il ritiro subito a Budapest, Max Verstappen ha lamentato la mancanza di sviluppo del motore e ipotizzato dei tatticismi da parte dei francesi che consci che il team austriaco andrà presto a servirsi altrove starebbero conservando il materiale buono per la squadra “madre”.

“E’ difficile dire se il trattamento è cambiato dal nostro annuncio. Per esempio, avremmo potuto avere la benzina nuova in Germania, ma ce l’hanno data solo per l’Ungheria perché non erano sicuri dell’affidabilità. Abbiamo questo tipo di situazioni. Se ci sono delle nuove parti, queste andranno prima alla scuderia ufficiale ed è un peccato per noi. Ferrari e Mercedes introducono direttamente le loro novità, quindi possono trarre un vantaggio per una o due gare prima che facciano uno step anche gli altri. Insomma siamo sempre indietro di due GP”.

Il cuore del problema

Secondo i transalpini però l’atteggiamento verso gli energetici sarebbe rimasto inalterato.Le diverse prestazioni, un po’ meno efficaci sulla RB14, sarebbero infatti dovute al diverso fornitore di carburanti.

“Il passaggio ad Honda non girerà a nostro favore, ma le cose funzionano così e lo sappiamo, quindi non possiamo fare altro che accettarlo”, ha aggiunto il 20enne. “Spero che continueremo a sviluppare bene la vettura. Per il propulsore è una storia più difficile. Siamo migliori di Mercedes e Ferrari in termini di telaio, dunque dovremo continuare a fare del nostro meglio da quel punto di vista” ha concluso Mad Max che a quanto pare ultimamente sta giocando un ruolo importante anche nella decisione della line-up 2019 avendo posto un veto di Carlos Sainz quale sostituto di Daniel Ricciardo.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori