CONDIVIDI
Toto Wolff (©Getty Images)

Le due sconfitte rimediate a sorpresa quando invece si prefiguravano un inizio di campionato se non da dominatori, perlomeno liscio, hanno scornato e non poco quelli della Mercedes. Ed infatti subito dopo la conclusione del GP del Bahrain il direttore generale Toto Wolff ha ammesso di esserci rimasto male per l’ennesimo successo mancato malgrado una convinzione di farcela pari al 90%.

“Per due GP di fila abbiamo limitato i danni con una macchina e con l’altra abbiamo perso la chance di arrivare davanti. In entrambi i casi ci siamo andati vicino, ma ciò non significa che bruci di meno. Anzi è ancora più frustrante”, ha ammesso l’austriaco. “Quest’anno la competizione si è presentata piuttosto serrata ed infatti già a Melbourne avevamo capito che non ci sarebbe più stato ampio margine di errore o di sbavature per la lotta al titolo. Ad Al Sakhir la corsa è stata totalmente diversa per varie ragioni, ma il messaggio è rimasto lo stesso. Se vorremo confermarci campioni dovremo sempre e comunque dare il massimo. Per questo abbiamo cominciato subito ad analizzare quanto accaduto per tornare più forti in Cina”.

E a proposito del round del prossimo weekend, il boss di Stoccarda ha considerato: “Siamo contenti di poter tornare immediatamente in azione. Il circuito di Shanghai ci ha regalato buoni risultati in passato, quindi speriamo di poter raddrizzare quanto andato sorto nei recenti fine settimana e fare una bella performance. Credo che il nostro atteggiamento dopo il doppio podio di domenica sia stato esemplare. Anziché esserne soddisfatti ci siamo messi a lavorare per capire i motivi di un esito così al di sotto delle aspettative nonostante le uscite delle due Red Bull e di Kimi Raikkonen”.

Al momento la Mercedes è secondo nella classifica costruttori con 55 punti contro i 65 della Ferrari.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori