CONDIVIDI
Sergio Marchionne (©Getty Images)

In occasione della conference call sui conti del primo trimestre Sergio Marchionne si è espresso anche sulla F1 e sulla Ferrari 2018, aggressiva e capace di reggere il confronto con la Mercedes, dominatrice degli ultimi campionati, e ad oggi leader della classifica generale costruttori con 114 punti contro i 110 della scuderia di Stoccarda grazie ai due successi di Sebastian Vettel e ai tre podi di Kimi Raikkonen.

Un’auto solida e una line-up forte

Secondo il Presidente del Cavallino, a giocare a favore del team ci sarebbe una grande SF71-H, a suo dire, la monoposto migliore dal suo insediamento ai vertici del gruppo. “La macchina di quest’anno è in una condizione fenomenale“, ha affermato. “Siamo stati sfortunati a Baku domenica scorsa, ma questa è senz’altro la vettura più promettente da quando sono qui ed è ancora più incoraggiante l’impegno di entrambi i nostri piloti. Poi ci sono ancora aggiornamenti in corso che si vedranno più avanti nella stagione. E’ importante che il nostro marchio torni a vincere nel Circus”.

Il futuro è rosso

Mister Maglioncino è quindi tornato sulla spinosa questione relativa al 2021, quando entreranno in vigore le regole appena definite da Liberty Media e FIA relativamente alle power unit e ad alcune componenti standardizzare del motore.

Quello che dovete tenere in mente è che la Ferrari continuerà a correre“, ha dichiarato mettendo la parola fine al chiacchiericcio post minacce d’abbandono pronunciate da lui stesso dopo aver appreso che la F1 del domani poteva schierare auto copia e incolla.  “Sono incoraggiato dal cambio di atteggiamento osservato nella controparte”, il riferimento ai proprietari della serie. “L’indicazione principale è che non si può rinunciare allo sviluppo dei propulsori. Adesso abbiamo basi a sufficienza per cercare di discuterne assieme.  Di certo porteremo questo tema a conclusione entro la fine del campionato in svolgimento”.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori