CONDIVIDI
Sebastian Vettel (©Getty Images)

F1 | Sebastian Vettel svela cosa è mancato alla Ferrari

Mentre al Gala FIA di San Pietroburgo il suo ex compagno di box Kimi Raikkonen dava spettacolo in preda all’euforia da grande quantitativo di alcolici ingerito, Sebastian Vettel commentava il campionato 2018 della Ferrari individuandone le falle.

Secondo il tedesco ad influenzare maggiormente le prestazioni del Cavallino fino alla progressiva perdita di forma da Monza in avanti sarebbe stata la scomparsa improvvisa del Presidente Sergio Marchionne.

La sua perdita è stata piuttosto pesante. Anche se la gestione quotidiana non ha subito un particolare impatto visto il livello della gente deputata ad occuparsene, comunque non è stato semplice perché lui ci metteva sempre la pressione giusta. Esigeva che fossimo al massimo del nostro potenziale. E’ stato un visionare. Un grande dirigente“, il pensiero del driver di Heppenheim.

In ogni caso dalla sua morte abbiamo continuato a dare il 100% e nel rispetto di quello che ci ha lasciato lo faremo anche in futuro. Sarebbe un gran bell’omaggio regalargli un titolo mondiale l’anno prossimo. Per me questo obiettivo rappresenterà una motivazione supplementare“, ha proseguito.

Vettel non ha paura

Quindi passando al suo nuovo team-mate Leclerc, il quattro volte iridato si è mostrato in apparenza tranquillo. Vedremo come evolverà il nostro rapporto con il tempo, per il momento non lo conosco ancora bene e lui non conosce me. Mi pare sia un bravo ragazzo, non il tipo che si comporta male in pista”, ha detto probabilmente con la paura che possa giocargli qualche brutto scherzo in stile Hamilton-Rosberg nel 2016. “Anche se condivideremo il garage saremo dei rivali. Un pilota vuol sempre stare davanti al proprio compagno. Il target deve essere battere tutti”.

Vedremo come si evolverà la situazione, ma una cosa è certa, il nostro desiderio è portare la Ferrari sulla strada per la vittoria. Inoltre non va dimenticato che lui si trova ad un punto della carriera diverso dal mio“, ha concluso criptico.

Chissà, forse dentro di sé Vettel ha il timore che essendo Charles un giovane rampante non accetti di fargli da spalla come invece in più occasioni ha fatto Iceman…

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori