CONDIVIDI
Sebastian Vettel (©Getty Images)

La Red Bull è ormai arrivata alla porta. Più o meno così si è espresso Sebastian Vettel al termine della prima giornata di prove in Brasile. Se la battaglia per la vittoria sembra essere ancora appannaggio di Casa Mercedes vista la doppietta virtuale messa a segno in entrambi i turni con Lewis Hamilton a precedere Valtteri Bottas, il compito della Ferrari di questo fine settimana sarà quello di accaparrarsi l’ultimo gradino del podio.

“Penso che oggi sia andata bene. Almeno non è venuto a piovere. E’ stata un venerdì più semplice di quanto ci aspettassimo alla vigilia. Però in generale la situazione sembra abbastanza chiara. Le Frecce d’Argento sono apparse piuttosto veloci, poi ci siamo noi e il duo Ricciardo – Verstappen che ci è molto vicino”, la considerazione del 30enne di Heppenheim, 6° e 4°, ancora in lotta per la seconda piazza nella generale piloti con il finnico delle Frecce d’Argento. “Sicuramente avremmo voluto fare un run più lungo con le supersoft per verificare meglio il comportamento delle gomme. Nel complesso siamo riusciti a trovare un buon bilanciamento. Questo ci dovrebbe aiutare sia in qualifica, sia in gara”.

L’Iceman pensiero

Meno gaudente rispetto a Vettel nonostante il terzo crono firmato nell’FP1 si è mostrato Kimi Raikkonen, soltanto sesto al pomeriggio. In particolare il finnico ha lamentato qualche problema di assetto.

“Secondo me non abbiamo ancora il set-up giusto, ma siamo solo al primo giorno di lavoro, per cui continueremo a darci da fare per arrivare a quello ottimale”, ha commentato prima di spiegare cosa l’ha bloccato nella seconda sessione:  “Sentivo delle vibrazioni, penso dovute alle diverse soluzioni provate dato che non sono riuscito a mettere bene a punto la mia SF70-H e a trovare la pressione pneumatici adeguata. Proprio questo punto e il consumo carburante saranno fondamentali in gara”, ha concluso il driver di Espoo.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori