CONDIVIDI
Sebastian Vettel e Daniel Ricciardo (©Getty Images)

Sarà perché nel loro anno di convivenza alla Red Bull nel 2014 lo aveva asfaltato psicologicamente tanto da costringerlo ad andare altrove, sta di fatto che Daniel Ricciardo sembra di non essersi fatto una grande idea di Sebastian Vettel come campione. Ed infatti, interrogato da Motorsport.com sul nome del compagno di box più fastidioso in assoluto dal momento del suo ingresso in F1 (ndr. 2011), l’istrionico driver di Perth ha così analizzato senza falsa modestia: “Non voglio dire di aver avuto vita facile in passato, ma credo che Verstappen sia il primo pilota in grado di sfidarmi“.

“Ad esempio anni fa nelle curve ad alta velocità io entravo full gas ed ero l’unico a farlo. Oggi invece Max va in pista e ci prova. E’ stato capace di fare le cose in maniera più facile rispetto ad altri”, ha proseguito addentrandosi in un confronto con l’olandese. “Nel 2016 in qualifica mi sono quasi sempre comportato meglio, mentre per quanto concerne il 2017 mi risulta difficile dare un giudizio dato che quando è andato bene lui, io ho avuto difficoltà per diversi motivi. Detto ciò, se tempo fa avessi sbagliato sabato pomeriggio sarei stato ancora davanti, adesso invece non c’è possibilità. Per questo secondo me Verstappen è finora stato il mio team-mate più forte. Comunque abbiamo alzato entrambi l’asticella e non possiamo permetterci di commettere sbavature”.

Questione di nomi

Questo venerdì la FIA ha pubblicato gli iscritti al prossimo mondiale di F1 ufficializzando le denominazioni utilizzate dalle dieci equipe presenti. A proposito degli energetici, come previsto si schiereranno con il nome Aston Martin Red Bull Racing. Nessuna sorpresa pure per l’Alfa Romeo Sauber. Invece a cogliere tutti alla sprovvista è stata la Toro Rosso, sorella minore degli austriaci che manderà in azione Pierre Gasly e Brendon Hartley come Red Bull Toro Rosso Honda.

Infine per ora ha deciso di mantenere la tradizione la Force India che tuttavia dal prossimo 25 febbraio dovrebbe diventare Force Formula 1 Team.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori