CONDIVIDI
Logo Alfa Romeo (©Getty Images)

Al momento e per un mero fattore di marketing il suo logo è presente sulle fiancate della Ferrari SF70-H di Vettel e Raikkonen, ma il nome Alfa Romeo potrebbe davvero tornare a risuonare il F1 già dall’anno prossimo. Non certo come costruttore a pieno titolo come negli esordi della massima serie, bensì come partner esclusivo della Sauber, che a quanto pare dal 2018 diventare una sorta di team B del Cavallino.

Che qualcosa stesse bollendo in pentola lo si era intuito dalla visita effettuata lo scorso settembre dal Presidente Sergio Marchionne al quartier generale di Hinwil, a testimonianza di come il gruppo FCA sarebbe davvero interessato ad estendere i propri orizzonti nel Circus. E ora, mentre ci si prepara all’ultimo weekend della stagione 2017, ecco spuntare fuori un’ulteriore indiscrezione. In pratica la Casa del Biscione potrebbe rinominare la power unit di Maranello fornita all’equipe elvetica e sponsorizzare Charles Leclerc, vincitore del campionato di F2 e principale candidato al sedile svizzero.

Ericsson è la chiave

Secondo altre voci diffuse da Motorsport.com il ritorno dell’Alfa potrebbe altresì essere di più profonda natura con un conseguente ingresso nell’asset della scuderia del Canton Zurigo in modo da poter avere influenza in sede di discussione dei regolamenti e dell’evoluzione dello sport più seguito dopo il calcio e le Olimpiadi. L’ipotesi più accreditata resta comunque la prima e la più semplice. Quella della fornitura dei motori Ferrari con il marchio “Alfa Romeo” sulla scia di quanto visto con la Red Bull che , in rotta di collisione con la Renault ha optato per cambiare denominazione del propulsore in Tag Heuer.

Qualche notizia più corposa e vicina al vero potrebbe arrivare a Yas Marina. Ricordiamo che alla Sauber il ruolo di Marcus Ericsson è molto rilevante essendo legato in un certo senso alla Longbow Finance che sta permettendo alla squadra di restare in vita in maniera dignitosa. Pur di piazzare il buon Antonio Giovinazzi assieme al giovane monegasco la Rossa si sarebbe dichiarata disposta a cedere gratuitamente PU e cambio, ma il potere dello svedese e degli sponsor alle sue spalle potrebbero rendere l’entrata in pompa magna e in tutti i livelli dell’Italia molto più improbabile.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori