CONDIVIDI
Mario Isola (©Getty Images)

Al termine della due giorni di test ad Abu Dhabi ha raccolto pareri positivi da parte di un po’ tutto gruppo, ma specialmente da Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. La Pirelli potrà quindi archiviare il suo 2017 con il sorriso per una stagione tutto sommato buona sul fronte gomme e promettente per il prossimo futuro.

“Considerato che tutte le mescole saranno più morbide e che inoltre abbiamo appena introdotto le hypersoft, penso che potremo avere due stop a gara. Tre potrebbero essere eccessivi e creare confusione, dunque cercheremo di operare la nostra selezione basandoci su ipotesi di strategia a 1 o 2 soste”, ha dichiarato il responsabile motorsport del fornitore unico Mario Isola. “Le modifiche che abbiamo apportato garantiranno poi un ulteriore vantaggio. Poter contare su un maggior numero di compound e tra l’altro più soft permetterà alle scuderie di progettare una monoposto più gentile sulle coperture, in modo da poter spingere vero il lato più soffice.Tramite questa variabile, tutti avranno le medesime possibilità”.

Una F1 più veloce

Secondo quanto riportato dal dirigente dell’azienda milanese, i nuovi pneumatici rosa saranno un secondo al giro più rapidi degli ultrasoft, a loro volta 4 decimi più veloci dei supersoft. La Pirelli annuncerà le gomme da utilizzare nel GP inaugurale del 2018 in Australia il prossimo 7 dicembre. E questa volta senza vincoli di progressione.

“Ci è stato permesso di saltare uno step, quindi non saremo obbligati a puntare sulle gialle, le rosse e le viola, ad esempio. Il nostro target sarà, come detto, quello di dare la chance ai team di giocare maggiormente con i cambio rispetto a quanto abbiamo visto quest’anno”, ha concluso Isola.

La rivoluzione morbida della Casa gestita da Tronchetti Provera è figlia di quanto visto durante il recente mondiale, che ha nettamente privilegiato i composti meno duri anche su tracciati in precedenza da medium o hard.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori