CONDIVIDI
Sebastian Vettel (©Getty Images)

Proprietario di un cospicuo conto in banca, che potrebbe rimpinguarsi in caso di vittoria iridata ad Abu Dhabi, Sebastian Vettel avrebbe deciso di fare un investimento alquanto particolare. Secondo quanto riportato dai media svizzeri il ferrarista avrebbe mostrato interesse per l’acquisto del Castello Eugensberg nel Canton Thurgau.

La notizia non avrebbe avuto finora conferma ma il trasferimento del tedesco proprio in quella zona nel 2010 avvalorerebbe l’indiscrezione. Soprattutto se si considera che nel corso degli anni il pilota di Heppenheim ha rilevato una tenuta a Ellighausen, e nelle vicinanze di Eschenz un terreno con affaccio direttamente sulle rive del Untersee e un capannone riparo per le barche. Senza contare che secondo qualche ben informato avrebbe più volte consultato le inserzioni immobiliari sul “Thurgauer Zeitung”.

Il castello, da cui si può ammirare l’Isola Reuchenau, era stato acquisito nel 1990 dall’imprenditore elvetico Hugo Erb. Sconosciuto ai più ma in realtà un vero e proprio magnate del caffè, delle automobili e del legno, con oltre 80 aziende sparse nel mondo e un giro d’affari di 4,5 miliardi di franchi.

Come in ogni storia importante non può ovviamente mancare la parte oscura. Alla morte del padrone, avvenuta nel 2003, la scoperta degli altarini. Alcuni progetti speculativi andati male in Germania avevano portato la famiglia ad accumulare debiti per 2,4 miliardi. Un peso non indifferente piombato sull’erede Rolf che per tentare di sfuggire ai guai aveva intestato la fiabesca proprietà ai due figli gemelli, allora di appena un anno di età.

Giudicato colpevole dalla Corte di Zurigo con le accuse di bancarotta e falso in atto pubblico Rolf Erb venne condannato a sette anni di detenzione nell’autunno 2015. A quel punto via a tutti i processi burocratici. E ad inizio 2017 l’inserimento della proprietà apprezzata dal nostro Sebastian Vettel nella lista dei pezzi pregiati da vendere all’asta.

L’8 aprile, quindi un mese fa circa, un nuovo colpo di scena. La morte ad appena 65 anni dell’ereditiero svizzero.