CONDIVIDI
Ferrari (©Getty Images)

Archiviata, si spera per sempre, la questione relativa alla spallata di Vettel ad Hamilton durante il GP di Baku, alla vigilia del round di Spielberg è arrivata una notizia a sorpresa. Secondo fonti molto vicine alla Ferrari, Lorenzo Sassi, fino ad ora responsabile degli ingegneri addetti alla power unit, avrebbe abbandonato l’incarico. Pur avendo preferito non commentare l’episodio, Maranello avrebbe fatto capire che la partenza improvvisa sarebbe stato un vero e proprio licenziamento orchestrato dal Presidente Sergio Marchionne.

Al momento non è stato ancora specificato se il tecnico verrà rimosso in maniera definitiva o soltanto spostato in un altro settore all’interno del gruppo FCA. Di certo c’è che questa rottura ha buttato nel panico il resto dell’organico visto che il team stava già lavorando con particolare impegno sul motore per il 2018.

“Non so a cosa vi state riferendo. Forse dovreste porre la domanda a qualcuno più in alto”. Il dribbling di Sebastian Vettel, interrogato a Spielberg a proposito di questa decisione dopo aver esaurito il tema Ham.

A quanto pare il Cavallino dovrebbe introdurre importanti novità sul fronte propulsore in occasione del prossimo appuntamento previsto la prossima settimana in Inghilterra orientate a migliare la prestazione.

Ad oggi la Ferrari figura al secondo posto della classifica costruttori con 226 punti contro i 250 della Mercedes con 3 successi in 8 gare tutti ottenuti con Seb. Il recupero operato dalla squadra italiana e il forte distacco da Stoccarda ridotto in maniera evidente nello spazio di un inverno hanno dato vita a numerose chiacchiere. In particolare, giusto in Azerbaijan, è stato fatto scoppiare il caso olio bruciato, che il team avrebbe capito come riutilizzare per aumentare la potenza del motore e su cui la FIA, imbeccata da Red Bull e ora Renault, si è subito messa ad indagare senza però dare un parere definitivo.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori