CONDIVIDI
Red Bull (©Getty Images)

F1 | Nuova minaccia Red Bull: “Se non cambia, usciamo”

Mentre si attendono nuove su come sarà la F1 del futuro, o comunque dal 2021 in avanti, la scuderia energetica non perde occasione per dichiarare di essere pronta a dire addio al bel mondo dorato del Circus qualora le regole e i budget richiesti non dovessero rispettare le loro attese.

Dopo la recente minaccia del patron del marchio Dietrich Mateschitz, a poche ore dall’avvio del campionato 2019, il boss Christian Horner, via Motorsport.com ha rincarato la dose.

Ha assolutamente ragione“, il suo pensiero a proposito del parere tranchant del magnate austriaco. “Lui è una grande appassionato di motori e del nostro sport, nonché è entusiasta della fresca partnership siglata con Honda, e del potenziale ad essere annessa, tuttavia è consapevole che anche la F1 deve fare qualcosa per il brand“.

Essenzialmente deve essere eccitante, redditizia, con gara grandiose dove tutti possano giocare alla pari con i grossi Costruttori e lottare per il mondiale marche. Credo che sia questo che tutti ci attendiamo dalla serie per il dopo 2020“, ha proseguito il manager inglese facendo capire che Red Bull continuerà ad insistere sull’introduzione di un tetto di spesa che possa uniformare le prestazioni e aprendo il campo a più vincitori e non ai soliti noti.

Secondo il marito di Ginger Spice, il disappunto di Mateschitz starebbe proprio tutto in questa incertezza tecnico-sportiva della F1, e non sarebbe legato alle prestazioni della vettura.

Ci ha sempre offerto molto sostegno e non ha mai mancato di motivazione sia nei giorni buoni, sia in quelli negativi. Anzi, penso che abbia investito di più in questa categoria che in qualsiasi altra cosa. Due squadre ( ndr. anche Toro Rosso), un GP e tutta la promozione che il marchio fa del Circus in tutto il modo. Di certo no lo farebbe se non ci credesse“, ha concluso Horner giustificando il pugno duro del suo capo.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori