CONDIVIDI
Niki Lauda (©Getty Images)

F1 | Niki Lauda preoccupa. Solo la famiglia può visitarlo

Sembrava tutto risolto. Sembrava che Niki Lauda fosse completamente fuori pericolo ed invece le sue condizioni destano ancora qualche preoccupazione. A sostenerlo è il grande amico Helmut Marko, il quale, parlando con la Bild ha rivelato che i medici, temendo che alcuni batteri lo possano infettare, hanno deciso di ridurre al massimo le visite in ospedale.

Assente dal paddock della F1 da quando ad inizio agosto ha subito il trapianto di un polmone, il campione austriaco è di fatto sparito dalla cronache sportive.  La famiglia ha chiesto il silenzio e per questo non sono più stati comunicate eventuali novità sulle sue condizioni di salute. A fare un’eccezione, sia pure senza entrare nei dettagli, è stato il talent scout della Red Bull.

Solo sua moglie e i suoi figli possono fargli visita”, ha dichiarato al quotidiano tedesco. “I dottori hanno confermato il pericolo che possa sopraggiungere un’infezione a causa di un virus o un batterio portato da visitatori. Niki manca, alla Mercedes, alla F1, a tutti, il suo carisma e il suo modo diretto di esprimere le sue opinioni sono cose uniche. Ma è comunque un combattente, e tornerà tra noi, anche perché abbiamo bisogno di lui”.

Come giusto che sia alla scuderia di Stoccarda è rispettata la richiesta di riservatezza, per cui nulla è mai uscito dalla bocca del boss Toto Wolff. Sembra tuttavia ormai chiaro che difficilmente Lauda potrà presenziare a qualche altro GP quest’anno o ricoprire gli incarichi svolti abitualmente, considerato che si tratterà di una convalescenza molto lunga.

Secondo la Bild la speranza è che possa tornare in pista nel 2019, magari come spettatore o spalla morale nel box germanico che chissà potrebbe regalargli un nuovo doppio mondiale.

Chiara Rainis

Resta sempre aggiornato con le nostre ultimissime news di motori e altro su  Google News.