CONDIVIDI
Juan Pablo Montoya (©Getty Images)

Da sempre frizzantino nel modo di esporre i concetti Juan Pablo Montoya non si è tirato indietro neppure rispondendo a chi gli chiedeva qualcosa in merito alla possibilità di Fernando Alonso di aggiudicarsi la Tripla Corona, ossia il successo nel GP di Monaco di F1, nella 500 Miglia di Indianapolis e nella 24 Ore di Le Mans. Obiettivo fino ad ora solamente centrato da Graham Hill.

“Certo che ne avrebbe le capacità, tuttavia non è semplice. La realtà è che sono più vicino io a quel target“, ha dichiarato ad F1i.com il driver di Bogota vincitore nel Principato nel 2003 quando correva per la Williams e nel 2015 della mitica corsa su ovale. “L’unico dubbio è per la gara di durata francese. Molto dipenderà dal regolamento e si ci saranno delle chance per Penske di partecipare un domani. Sarebbe divertente provarci”. Messe le cose in chiaro l’ex F1 ha poi elogiato lo spagnolo: “Entrambi abbiamo dimostrato di non avere paura di provare cose nuove. Non mi sembra ci sia nessuno nel Circus pronto a farlo. Quando si è giovani e si è lì, non si riesce a vedere nient’altro”.

Nando pensa alla NASCAR

Volato lo scorso weekend nella Carolina del Nord per assistere alla presentazione ufficiale della serie avvenuta al Charlotte Convention Center Alo ha avuto occasione di fare amicizia con Jimmie Johnson, sette volte campione della categoria. 

“La prima volta che ho sentito parlare di lui era probabilmente il 2003 per un videogioco sulla NASCAR. Ha di sicuro ottenuto molto in carriera e con gli anni si è trasformato in una leggenda”, le parole del Samurai ai media. “Un giorno potrò essere della partita? Chissà, per adesso è un’esperienza che vedo lontana. Comunque mi piacerebbe effettuare un test per capire se può essere interessante”.

 

Chiara Rainis