CONDIVIDI
Enzo Ferrari (©Getty Images)

Si era recata a Modena per raccogliere applausi ed invece le sono arrivati solo fischi, peraltro meritati. Beatrice Lorenzin, candidata uninominale per il centrosinistra in uno dei collegi più sicuri d’Italia in quanto roccaforte del Pd, questo sabato era andata in visita nella cittadina emiliana per conoscere il gruppo di lavoro a cui si affiancherà, ora che dopo anni di militanza in Forza Italia è passata alla diretta concorrenza fondando addirittura una lista, Civica Popolare, interna al partito democratico, ma al posto di proporre e fare dichiarazioni intelligenti, ha compiuto uno scivolone che ha generato un evidente imbarazzo generale.

Il ministro uscente della Salute, nonché ex parlamentare di centrodestra, invitata in Comune per un primo incontro con il sindaco Giancarlo Muzzarelli, si è lasciata sfuggire un commento improprio davanti ad una foto appesa in una delle sale. “Ma quello è Gino Paoli?“, ha chiesto convinta facendo calare il gelo. Sul quadretto in realtà era immortalato Enzo Ferrari, eroe del territorio e non solo, tra l’altro con il look poi diventato suo marchio di fabbrica. Da buon comunicatore e facendo finta di niente il borgomastro ha quindi stemperato rispondendo: “No, però sua moglie era di qui”.

La clamorosa gaffe, che avrebbe ragione di un paio di riflessioni a proposito della cultura e delle competenze di chi ci governa, è stata ripresa dalle telecamere di TV Qui, un’emittente locale, e ribattuta anche dal quotidiano La Pressa e da Il Resto del Carlino.

A peggiorare l’incomprensibile scambio di persona operato dalla Lorenzin, non nuova a questo genere di errori anche per quanto riguarda argomento decisamente più seri che l’hanno resa bersaglio facile degli utenti You Tube con video di scherno, la scarsa somiglianza tra i due personaggio, ma soprattutto la diversa provenienza, visto che il cantante è nato a Monfalcone in Friuli e trapiantano sin da piccolo a Genova.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori