CONDIVIDI
Mercedes (©Getty Images)

F1 | Mercedes, da Monza spesa folle per battere la Ferrari

A quanto pare la Mercedes ha davvero avuto paura della Ferrari e del suo recupero tanto da dover mettere mano al portafoglio con un plus di spesa da fare rabbrividire che combatte per arrivare a fine mese.

A farlo intendere è stato il boss delle Frecce d’Argento Toto Wolff che ha ammesso di aver sentito il campanello d’allarme dopo il successo di Sebastian Vettel in Belgio, nel primo round dopo la pausa estiva.

“Mandai una mail ai dipendenti con scritto ‘Ragazzi, dobbiamo vincere questo mondiale, non dobbiamo arrenderci'”, ha raccontato a Motorsport.com. “Dovevamo capire i motivi per cui non eravamo stati competitivi come previsto e puntare tutto sullo sviluppo, la ricerca, l’analisi, la mentalità, e l’etica del lavoro”. Uno sprone ai suoi che non solo ha avuto valenza psicologica, ma che ha riguardato anche l’impegno economico della Casa tedesca.

Il team principal della scuderia di Stoccarda ha infatti dovuto chiedere un budget extra molto importante, la cui entità per il momento è segreta, anche se nel paddock si sussurra di circa 30 milioni di euro in più  necessari per rivedere nel suo complesso il retrotreno della W09, con l’obiettivo di risolvere i problemi che portavano ad una gestione degli pneumatici posteriori non ottimale.

Forse è da ricercarsi in questa apertura di borsa fuori programma la ragione dei tanti ringraziamenti sia da parte di Lewis Hamilton, sia, quando ne ha avuto la possibilità di Valtteri Bottas, dopo ogni pole position o vittoria. A dare credito alla tesi i quattro successi consecutivi da Monza al Giappone firmati dal campione inglese, ormai proiettato verso il quinto titolo.

Ad oggi la Mercedes vanta nella classifica costruttori ben 538 punti contro i 460 della Rossa. Per quanto concerne la generale piloti, Ham è a quota 331 contro i 264 di Vettel.

Chiara Rainis

Resta sempre aggiornato con le nostre ultimissime news di motori e altro su Google News