CONDIVIDI
Fernando Alonso (©Getty Images)

Lasciato a piedi dal motore in 3 GP su 5 disputati Fernando Alonso aveva deciso di darsi alla 500 Miglia di Indianapolis saltando piè pari il prestigioso GP di Monaco dello scorso weekend. Schierato dalla potente Andretti e accolto come un re dal pubblico a stelle strisce, lo spagnolo era riuscito ad artigliare la quinta posizione nella lunghissima griglia di partenza, ma poi in corsa, dopo aver comandato per quasi trenta giri , era stato costretto al ritiro, manco a dirlo, a causa del propulsore Honda andato in fumo.

Dunque, accettato a malincuore l’ennesimo insuccesso, per il gruppo McLaren è giunto il tempo di interrogarsi sul futuro. E in particolare su come convincere il Nando asturiano a restare nella comitiva di Woking malgrado le continue umiliazioni.

“Dobbiamo assolutamente trovare una soluzione ai nostri problemi”. Ha affermato il direttore generale Zak Brown a F1i.com. “Soprattutto a quelli che riguardano la parte posteriore dell’auto. Il 2018 non è poi così lontano, per cui bisognerà cercare di capire come riportarci sulle prime posizioni. Abbiamo moltissime opzioni sul tavolo, ma l’unico target deve essere quello di tornare al vertice dello schieramento. Non so in che modo ce la faremo, ma dovremo provarci. Certo resta difficile pensare che l’anno venturo si possa lottare per il titolo, però qualche passo avanti è fattibile.  Prima della pausa estiva resta ancora del tempo per lavorare sulla monoposto. Poi si vedrà”.  Ha quindi aggiunto facendo presagire dei cambiamenti interni.

Infine a proposito dell’iberico, pilota di punta della scuderia, dato da molti in partenza verso la Mercedes, piuttosto che la vecchia cara Renault, Zak Brown ha detto: “Non so come farò a convincere Alonso a rimanere. Credo che l’unico metodo sia dargli ciò che gli serve per competere. A quel punto, magari nella seconda metà del campionato, ci si metterà a discuterne assieme”.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori