CONDIVIDI
Mx Verstappen e Fernando Alonso (©Getty Images)

F1 | Max Verstappen: “La Red Bull ha rifiutato Alonso”

Di primo acchito verrebbe da dire cosa gliene importa a lui, ad ogni modo per dovere di cronaca ci sembra giusto riportare uno dei più recenti interventi di Max Verstappen, non sulla sua stagione o la sua RB14, bensì sui presunti contatti tra la Red Bull e Fernando Alonso, fresco di annuncio di ritiro dalla F1.

Qualche settimana fa il Samurai aveva rivelato di essere stato chiamato dalla scuderia energetica in diverse occasioni, in particolare nel 2007, nel 2009, nel 2011, nel 2013 e quest’anno. Una dichiarazione immediatamente smentita dai vertici del team austriaco e ora ulteriormente negata dal #33.

“Nando non è mai stato un’opzione per il 2019. Questo è ciò che so“, ha affermato al quotidiano AS accogliendo con favore l’ingaggio di Gasly al posto di Daniel Ricciardo, pronto a puntare sulla Renault pur di non restare in una squadra che l’anno venturo sarà equipaggiata con motore Honda. “Penso che con Pierre andremo molto d’accordo“, ha proseguito il 20enne. “Dunque,  sono soddisfatto della scelta fatta dalla dirigenza”.

Spesso critico con la power unit prodotta a Viry Chatillon, Mad Max ha quindi espresso il suo desiderio di vedere un netto cambio di passo con il propulsore nipponico.

“Abbiamo la macchina più forte del lotto e a Singapore lo abbiamo dimostrato. Ora speriamo che nel prossimo campionato con l’arrivo di Honda e un budget più elevato a disposizione rispetto al nostro attuale fornitore, si possa proseguire nella giusta direzione”, ha sostenuto non risparmiandosi una stoccata. “Abbiamo la gente giusta, è soltanto il pacchetto completo che non è l’ideale. Sarà difficile ottenerlo subito, ma per il 2020 credo ci sia un’opportunità. Il nostro team ha una mentalità vincere, quindi ci manca soltanto il motore”.

Chiara Rainis

Resta sempre aggiornato con le nostre ultimissime news di motori e altro su  Google News