CONDIVIDI
Maurizio Arrivabene (©Getty Images)

F1 | Maurizio Arrivabene: “Possiamo ancora vincere il titolo”

La speranza è l’ultima a morire ed è su questo che il boss Ferrari Maurizio Arrivabene sta cercando di fare affidamento. Perché sì, anche a Singapore non sono mancate le dolenti. In particolare a bruciare è stato, ancora una volta, l’andamento altalenante delle prestazioni rosse. Al top nelle libere, un po’ più scialbe nelle qualifiche, assenti in gara. Decisamente non l’atteggiamento migliore per chi ambisce a portarsi a casa il titolo e a battere una squadra tedesca sotto ogni punto di vista come la Mercedes.

“A Marina Bay chi ha vinto lo ha fatto con merito”, ha dovuto riconoscere via Sky il manager bresciano. “Dopo il sorpasso di Vettel su Verstappen abbiamo provato una strategia aggressiva, tentando l’undercut con le gomme ultrasoft”, ha quindi analizzato ricordando come il tedesco abbia alla fine perso pure dalla Red Bull. “Purtroppo, nel giro chiave ci siamo trovati dietro un’altra vettura che non ci ha permesso di essere abbastanza veloci”.

Sforzandosi di sfoderare il suo solito piglio battagliero il 61enne ha consigliato ai tifosi del Cavallino di non smettere di crederci. Malgrado i 281 punti di Lewis Hamilton contro i 241 di Sebastian nella generale piloti e i 452 delle Frecce d’Argento contro i 415 della Scuderia, per Arrivabene il colpo di fortuna, o comunque il momento del vento in poppa arriverà anche per Maranello e allora il mondiale resterà aperto fino ad Abu Dhabi.

Nonostante il risultato di questa corsa, nulla è perduto“, ha aggiunto stoico. “Con calma e determinazione affronteremo le sei gare che restano, per lottare fino al termine del campionato”.

In effetti dodici mesi fa il round sull’isola asiatica aveva dato il via ad una fase di crescita per Seb con 3 successi su 6 appuntamenti disputati, motivo per cui l’ottimismo del team principal Ferrari potrebbe non essere del tutto fuori luogo se solo si cominciassero a limitare gli errori…

Chiara Rainis

Resta sempre aggiornato con le nostre ultimissime news di motori e altro su Google News.