CONDIVIDI
Maurizio Arrivebene (©Getty Images)

Dopo nove anni di digiuno era finalmente riuscita a monopolizzare la prima fila in qualifica, un risultato che a molti aveva fatto pregustare la doppietta in gara. Ed invece a Sochi la Ferrari non è stata in grado di centrare l’obiettivo prefissato, beffata da una Mercedes decisamente più reattiva con Valtteri Bottas, a cui non ha potuto far altro che accodarsi.

“E’ un peccato perché l’esito della corsa poteva essere migliore”. Ha dichiarato al termine del weekend il team principal del Cavallino Maurizio Arrivabene che pur plaudendo alla seconda e terza piazza guadagnate non ha nascosto un po’ di rammarico. “Purtroppo la partenza non è stata eccellente da parte di entrambi e questo errore ci è costato durante la gara visto che i sorpassi sono difficili sul tracciato russo”.

“In generale il ritmo tenuto è stato buono e anche la strategia si è rivelata ottimale. Per quanto concerne la prestazione dei piloti sia Vettel, sia Raikkonen hanno fatto un lavoro fantastico provando il loro valore. Mi ha fatto piacere vederli sorridere. Devo dire che nei primi round Kimi ha faticato a trovare il passo, però come sempre gli accade con il tempo è stato capace di dimostrare ancora di avere un piede destro davvero pesante”. Ha sottolineato il manager bresciano. “Adesso comunque dobbiamo guardare alla Spagna e a fare i compiti a casa con il target di migliorarci allo start”.

Quindi interrogato sul vantaggio della Mercedes, oggi al comando della classifica costruttori per appena una lunghezza sulla Scuderia di Maranello, Maurizio Arrivabene ha nicchiato: “Non guardo mai a cosa fanno o dicono gli altri. Sappiamo che sono degli avversari molto forti, ma siamo altrettanto consapevoli dei compiti che ci attendono”.

Se le Frecce d’Argento stanno avendo la meglio tra le marche, non lo stesso si può affermare per il campionato piloti. Sebastian Vettel al momento guida su Lewis Hamilton con 86 punti contro 73.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori