CONDIVIDI
Lewis Hamilton (©Getty Images)

Sollevato come deve essere un campione del mondo che pur non avendo stracciato la concorrenza ha saputo raccogliere risultati da guiness, Lewis Hamilton si è presentato alla conferenza stampa del giovedì di Abu Dhabi sorridente e rilassato e come spesso lo abbiamo visto fare ha subito ringraziato la Mercedes per la macchina che gli ha dato in mano.

“Sono molto contento di questo campionato. Siamo migliorati pian piano in termini di performance e la squadra è cresciuta in maniera sinergica, inoltre l’accoglienza che ho avuto quando sono stato in visita alla base di Brackley una volta ottenuto il titolo mi ha davvero commosso”, ha dichiarato l’inglese.

“Spa è stata una gara importante per me. Forse la più bella perché mi ha consentito di riavvicinarmi a Vettel, ma i sorpassi di Interlagos sono stati  eccitanti”, ha proseguito facendo un bilancio del positivo del suo 2017, prima di prevedere un 2018: “Con un team forte e bei duelli”.

Quindi, sulla F1 targata Liberty Media ha detto: “Sono stati fatti  grandi passi avanti ma resta ancora parecchio da lavorare. Vedremo come andrà in futuro. Di certo le corse attuali sono più vive, ma bisognerà trovare il modo per garantire più sorpassi”.

Bottas felice a metà

Se un lato del box argenteo giubila per le vittorie e il record di pole position, l’altro, quello del finnico Valtteri deglutisce quasi a vuoto. “Purtroppo sono stato in grado di portare a casa soltanto due corse. E’ chiaro che mi aspettavo qualcosa di più”, ha confessato con onestà.

“Detto ciò mi rallegra aver dato prova delle mie capacità al team ed essere riuscito a conservare il sedile. L’anno venturo sarà la stessa cosa per me. Dovrò cercare di convincere i vertici a tenermi”, ha aggiunto.

“Nel complesso è stata una stagione complicata. In molti round la Ferrari si è dimostrata più forte e nelle battute conclusive anche la Red Bull è stata competitiva. Sicuramente per Stoccarda non è stata una passeggiata come nei tre campionati precedenti, per cui dovremo attenderci una conocrrenza sempre più agguerrita”, ha infine concluso il driver di Nastola.

Chiara Rainis