CONDIVIDI
Felipe Massa e Lance Stroll
Felipe Massa e Lance Stroll (©Getty Images)

Lance Stroll e Felipe Massa hanno condiviso il box Williams nel corso del campionato di F1 2017. Un solo anno insieme, dato che poi il posto del brasiliano verrà preso da Sergej Sirotkin nel 2018.

Ma pare che al giovane canadese, 12° con 40 punti nella scorsa stagione di esordio, non mancherà affatto l’ex pilota Ferrari. Nell’intervista concessa ad Autosport ha parlato chiaro: “Non credo di aver avuto alcun aiuto da lui l’anno scorso. Era un compagno di squadra come qualsiasi altro. Era impegnato a cercare di guidare più veloce che poteva, e io stavo cercando di fare lo stesso. Non c’era nient’altro di quello”.

Massa non è stato una sorta di guida per Stroll, che conferma questo fatto: “Non so perché la gente sembra pensare che ci sia un allenatore o un mentore. Non era così. Lui faceva il suo lavoro e io il mio. Che il mio compagno di squadra sia qualcuno con 15 anni di esperienza o qualcuno con un’esperienza di un anno, il mio approccio non cambia”.

Il talentuoso canadese spiega, dunque, che non c’è stato un particolare rapporto con Felipe. Nonostante l’esperienza dell’ex Ferrari, Lance non ne avrebbe tratto un diretto vantaggio. Non c’è stato un dialogo tra loro che potesse aiutare il 19enne di Montreal a crescere. Sicuramente il brasiliano avrà in generale aiutato il team con le sue informazioni, dato che conosceva la macchina, e così indirettamente pure il compagno. Ma non nulla che riproducesse lo scenario del ‘maestro’ che insegna al giovane ‘allievo’.

Massa sembra essere rimasto un po’ spiazzato dalle parole di Stroll. Infatti su Twitter si è così espresso: “Meglio non commentare”. E ha aggiunto delle emoticon con faccia sorpresa in riferimento alle dichiarazioni dell’ormai ex compagno di squadra in Williams. Vedremo se ci saranno ulteriori sviluppi in questa vicenda. Probabilmente ci sarà un contatto privato tra i due per chiarire la situazione.

Matteo Bellan