CONDIVIDI
Mercedes (©Getty Images)

Tra Interlagos e Abu Dhabi la Mercedes farà le prime prove generali in vista del prossimo anno. Ormai tranquilla sul fronte lotta iridata avendo incassato il titolo costruttori in Texas e quello piloti in Messico, negli ultimi due appuntamenti stagionali la scuderia di Stoccarda potrà già permettersi di sperimentare, mentre il Cavallino dovrà cercare di contenere la rimonta e gli attacchi della Red Bull, specialmente dello scatenato Max Verstappen, fresco reduce del terzo centro in carriera.

Potrebbe esserci la tentazione di pensare che con entrambi i mondiali al sicuro la pressione si sia spenta per le ultime gare del 2017, ma non è proprio così, almeno per noi”, ha affermato il boss Toto Wolff nella sua preview del Brasile. “La squadra utilizzerà i round conclusivi come se fossero i primi del campionato venturo. L’obiettivo che siamo determinati a centrare è vincere in ognuna delle occasioni in modo che vi sia uno slancio positivo anche nel corso dell’inverno”.

Determinata alla vittoria

Con ancora la seconda piazza conduttori in palio, considerato che Bottas è staccato di appena quindici punti da Sebastian Vettel, l’austriaco ha ribadito come la pancia delle Frecce d’Argento non sia ancora piena e che il target di domenica prossima sarà la doppietta. “Noi aspiriamo all’eccellenza sempre e comunque, quindi si parte per  vincere. Hamilton sta guidando al meglio e sarà determinato ad aggiungere un altro successo a quelli già ottenuti. Allo stesso modo Valtteri ha fatto un passo avanti promettente a Città del Messico e cercherà di ripartire da San Paolo. Come dimostrato dalle corse più recenti, non è mai facile vincere un GP. La Red Bull ha vinto due delle ultime quattro gare e, anche se le altre due le abbiamo conquistate noi, la Ferrari rimane un’avversaria formidabile. Con il campionato già risolto, la battaglia per il 2018 è già iniziata” , ha concluso Wolff.

Chiara Rainis