CONDIVIDI
Brendon Hartley (©Getty Images)

F1 | La Ferrari rivoluziona, ma poi prende gli scarti

Chissà come mai, la Rossa quando c’è da nominare i collaudatori, oggi quantomai importanti visto il fondamentale ruolo ricoperto dal simulatore, punta sempre sugli scarti degli altri.

Ebbene, dopo il caso eclatante della nomina di Daniil Kvyat per il 2018, declassato prima dalla Red Bull alla Toro Rosso e poi definitivamente licenziato in corso di stagione 2017, adesso è arrivato il turno di altri due piloti ex Circus finiti male. Il primo è Pascal Wehrlein, fuori dalla Sauber e costretto a tornare lo scorso anno nel DTM da cui era partito , quindi passato alla Formula E con la Mahindra per non essere disoccupato, il secondo è Brendon Hartley, promosso nella scuderia di Faenza un po’ ad occhi chiusi grazie al curriculum vincente nel WEC per sostituire il russo, e praticamente trattato come un ex F1 già dal GP di Monaco dello scorso maggio.

I tester comunque non saranno soltanto loro. Sono infatti stati confermati due rappresentanti della Drvier Academy Ferrari con Antonio Fuoco, attivo in F2, e Davide Rigon, da tempo tra i protagonisti del mondo endurance categoria GT ovviamente con i colori di Maranello.

Abbiamo aggiunto al nostro team quattro piloti dalle indubbie qualità, dotati di una spiccata sensibilità e di una grande conoscenza di macchine e piste. Queste sono proprio le doti che occorrono nel delicato ruolo di collaudatore al simulatore, uno strumento fondamentale nella F1 moderna“, le parole del boss Mattia Binotto.

Staremo a vedere se la scelta della Ferrari porterà frutti. Di certo fa specie che una scuderia del genere abbia bisogno di richiamare personaggi usciti in malo modo dalle loro posizioni precedenti ( ndr. si era ipotizzato anche l’arrivo di un altro cacciato come Sergey Sirtokin) , anziché andare a pescare nel vivai di casa. L’unica spiegazione plausibile è l’esperienza che questi ragazzi hanno guadagnato nella massima serie.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori