CONDIVIDI
Ferrari, F1 Sochi (©Getty Images)

F1 | Il Circus verso un nuovo format di qualifiche

La FIA starebbe considerando di dare una svecchiata al format attuale delle qualifiche in modo da aumentarne lo spettacolo. Nel recente meeting del Gruppo Strategico è infatti emerso che nel 2019 le fasi per la caccia alla pole potrebbero essere ben 4. Nelle prime tre verrebbero eliminati 4 piloti, mentre nell’ultima ne rimarrebbero 8 e non più 10 come ora.

L’obiettivo di questo step in più è ovviamente aggiungere incertezza al risultato finale e creare qualche grattacapo extra alle squadre e ai piloti per quanto concerne la scelta delle gomme.

“E’ un’esigenza che viene da chi ama la F1. Abbiamo fatto una ricerca tra i fan e in molti ci hanno segnalato questo genere di soluzione”, ha dichiarato a Motorsport.com Charlie Whiting. “Sessioni più corte e ravvicinate tra di loro. Quattro escono nel Q1, quattro nel Q2 e quattro nel Q3, per lasciarne otto. Personalmente la ritengo un’idea carina, ma non sta a me decidere”.

“A quel punto bisognerà capire come comportarsi con le coperture. Sinceramente non ricordo quale sia la tempistica del Q4 proposta, mi pare 10 minuti, e se si possono usare due set di pneumatici. E’ certamente qualcosa che dovrà essere valutato con attenzione”, ha concluso il britannico.

Qualifiche una presa in giro

Recentemente Fernando Alonso, che ormai non ci va più tanto per il sottile con le critiche, ha voluto sottolineare la noia del sistema in uso, anche se è giusto riconoscere che in altre serie per creare maggiore intrattenimento si è solo aumentata la confusione.

“Per noi piloti va bene visto che siamo abituati, però per i tifosi potrebbe essere un problema. Andrebbe domandato a loro cosa pensano del nonsenso del Q1 e del poco importante Q2”, il suo commento sul filo dell’ironico. “Diciamo che del sabato si salva solamente la gara di F2“.

Chiara Rainis

Resta sempre aggiornato con le nostre ultimissime news di motori e altro su  Google News