CONDIVIDI
Robert Kubica (©Getty Images)

F1 | Kubica preoccupato: “In Williams stanno andando via tutti”

Messa da parte l’euforia per essere riuscito a centrare l’obiettivo che da tanto tempo perseguiva, ovvero tornare in F1 da pilota ufficiale, Robert Kubica ha cominciato a manifestare le proprie perplessità relative allo stato attuale della Williams.

A preoccuparlo, innanzitutto è la scarsa chiarezza del team di Grove sul nome di chi lo seguirà in pista la prossima stagione. “Ne abbiamo discusso a lungo prima di arrivare alla firma del contratto“, ha affermato a Eleven Sport. “Per il momento non so ancora chi sarà il mio ingegnere. Ho sollecitato perché da adesso dovremo metterci a lavorare seriamente, ma non ho ricevuto alcuna risposta“.

La fuga da Grove

Per driver di Cracovia ha quindi espresso un altro dubbio, quello relativo al fuggi fuggi generale tra tecnici e personale vario (ad esempio il responsabile degli ingegneri Rob Smedley, per anni legato a Felipe Massa) per i problemi finanziari e di prestazione che hanno colpito la squadra inglese negli ultimi anni.

Non è un periodo facile per la scuderia visto che in molti se ne stanno andando ed è complicato trovare sostituti di alto livello quando non si è davanti. La maggior parte delle persone qui, è appassionata, ma ci tiene ad essere in un top team“, ha puntualizzato il 33enne.

Se per il vincitore del GP del Canada 2008 gli aspetti logistici sono fonte di grattacapi, non così è per il pensiero della vettura 2019.

Sono nel paddock da troppo tempo da agitarmi per un’auto che scoprirò solo a febbraio“, ha sostenuto. “Nel 2008 con la BMW ci mancavano 4″ dai migliori nei test e poi in due mesi abbiamo ribaltato la situazione. Diciamo che la Williams di oggi è in una condizione differente e che non ci saranno miracoli del genere. Il mio approccio sarà realistico. Se chiuderò ottavo o nono in Australia, sarò contento. Ma non sta a me stabilire questi target”, ha sottolineato in chiusura.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori