CONDIVIDI
Kimi Raikkonen (Getty Images)

F1 | Kimi Raikkonen fa la storia a Monza

Con il crono di 1’19’119 Kimi Raikkonen ha strappato la pole position al suo compagno di squadra sul circuito di Monza, ma soprattutto si è reso protagonista di un’impresa storica. Mai nessuno nel Tempio della Velocità era stato così rapido, inoltre mai nessuno prima di lui era riuscito a firmare una partenza al palo a quasi (fra due mesi) 39 anni. Un traguardo da poco per l’impassibile Uomo di Ghiaccio, ma che fanno comunque curriculum.

Non poteva esserci posto migliore per un risultato del genere“, ha dichiarato in conferenza stampa accennando alla seconda posizione di Seb. “Il giro non è stato perfetto, in particolare alla seconda chicane, ma alla fine è bastato. Speriamo domani di poter regalare ai nostri tifosi qualcosa di analogo”. A questo proposito Iceman ha predicato la calma e esortato tutti a non farsi prendere dall’euforia. “Non è la prima volta che ottengo la pole e so bene che il lavoro vero è quello della gara. E’ lì che tutto deve filare liscio”.

L’obiettivo costante è quello della vittoria e io cercherò di dare il massimo per arrivarci“, ha aggiunto sostenendo che il tracciato di casa non gli farà cambiare approccio. “Anche se abbiamo tanti sostenitori e questa è una pista speciale per noi, in corsa non ci sarà differenza”.

Infine sulle aspettative per la prima curva quando si troverà affiancato da Seb che senz’altro vorrà approfittarne per passare, come accaduto giusto una settimana fa in Belgio con l’infilata del tedesco ai danni di Hamilton che di fatto gli ha consentito di trionfare, il driver di Espoo ha detto con concretezza: “E’ ovvio che entrambi ci teniamo a gareggiare tra di noi, ma dobbiamo anche prestare attenzione”.

Dal suo ritorno a Maranello nel 2014 Raikkonen non ha mai vinto. L’ultima volta era accaduto nel 2013 con i colori della Lotus. Al momento il finlandese occupa la terza piazza generale con 146 punti contro i 231 di Ham.

Chiara Rainis