CONDIVIDI
Romain Grosjean (©Getty Images)

F1 | Grosjean Nostradamus: “Non vincerò prima del 2021”

In occasione della presentazione della nuova livrea della Haas Romain Grosjean ha palesato tutto il suo scetticismo circa il potenziale del regolamento 2019 imposto dalla FIA e che sulla carta dovrebbe garantire più sorpassi a causa della limatura sul fronte dell’aerodinamica.

Convinto che nulla cambierà rispetto a quanto visto finora, il ginevrino ha affermato che secondo lui la lotta dall’Australia in avanti sarà ancora un affare a tre tra Mercedes, Ferrari e Red Bull, con un buco più o meno ampio con il resto dello schieramento.

A mio avviso la F1 dovrebbe fare qualcosa per migliorare e consentire a più team di vincere le gare. Per quanto mi riguarda non credo che potrò farcela prima del 2021“, ha dichiarato non senza rammarico, ma ugualmente con fiducia proiettandosi a quando la categoria dovrebbe mettere in atto una vera e propria rivoluzione tecnica. “Idealmente bisognerebbe intervenire per ampliare lo spettro delle scuderie capaci di ottenere qualche successo“.

Che senso a trovarsi sempre alle spalle dei soliti piloti e delle solite equipe?“, la domanda retorica. “Purtroppo però al momento credo che la situazione rimarrà questa”.

La Ferrari non mi interessa

Intanto mentre Grosjean si lecca le ferite in anticipo, il suo boss Gunther Steiner  fa spallucce davanti a chi lo punzecchia sulla relazione sempre più stretta tra Maranello e la Sauber, ormai Alfa Romeo Racing, che potrebbe di fatto indebolire il rapporto tra la Ferrari e la Haas, spesso in passato definita una sua sorta di sorella minore.

Abbiamo una relazione piuttosto solida con il Cavallino, sia a livello tecnico, sia umano che finanziario. Loro ci rispettano e viceversa. Collaboriamo bene e ciò che fanno con altri non è affar nostro. Personalmente non intendo interferire. Ciò che conta è che ci diano ciò che richiediamo. Per il resto non ho nulla di criticare“, ha concluso il manager meranese.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori