CONDIVIDI
Antonio Giovinazzi (©Getty Images)

Se fino a qualche mese fa il futuro di Antonio Giovinazzi sembrava in crescita e pieno di possibilità, pochi giorni dopo la chiusura stagionale di Abu Dhabi ogni speranza si è dissolta nel nulla. Nessun sedile disponibile per il vice campione GP2 2016, se non quello di riserva alla Sauber, e l’onta dell’offesa a mezzo stampa quando Gunther Steiner, team manager della Haas, lo ha più o meno definito un disturbo, un intoppo al lavoro della sua squadra per cui nel 2017  ha svolto l’attività di collaudatore. Parole pensati, in seguito ritrattate dal tecnico meranese, ma che di certo non avranno fatto piacere al giovane di Martina Franca, che l’anno venturo si troverà nuovamente a fare da semplice spettatore del Circus.

“Non voglio assolutamente arrendermi. L’anno scorso ho disputato diverse libere 1 e questo mi ha dato fiducia. Continuerò ad impegnarmi duramente, a supportare la Ferrari come collaudatore e poi vedremo cosa succederà”, ha confidato il pugliese a Radio Sportiva.

Il bilancio

Cercando di guardare al bicchiere mezzo pieno il 24enne ha in seguito considerato: “Sono partito come terzo driver, ma a Melbourne e in Cina mi sono trovato a disputare due GP con la scuderia di Hinwil e ho anche collaborato con la Haas. Come detto ho avuto tante soddisfazioni”.

Il domani

Passando all’argomento avvenire il pilota di Martina Franca ha quindi spiegato: “Ovviamente sono stato vicino all’Alfa Romeo. Era l’opportunità migliore, ma alla fine è stata una decisione Sauber. Comunque sia fin da piccolo sognavo la F1, dunque proverò a sfruttare ogni opportunità che mi verrà data. Sarei un bugiardo se negassi di crederci ancora anche per quanto concerne le chance iridate”.

In ottica prospettiva è emerso in queste ore che Giovinazzi scenderà in pista al volante di una DS Virgin a Marrakech il prossimo 14 gennaio in occasione del test dedicato ai debuttanti della Formula E.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori