CONDIVIDI
Kimi Raikkonen, Ferrari (Getty Images)

Come sempre Kimi Raikkonen è di poche parole e soprattutto preferisce non farsi prendere da facili euforie. Il terzo miglior crono nelle libere 1 e il primo nelle 2 del Bahrain non lo hanno gasato più di tanto, anzi è apparso abbastanza contrariato per l’episodio accaduto nei minuti finali quando per un dado fissato male ha dovuto parcheggiare a bordo pista.

“Stavo affrontando la curva 2 e sono stato costretto a fermarmi”, ha dichiarato. Quindi sull’andamento delle sue prove ha analizzato: “E’ stato un venerdì normale. Sebbene con le supersoft mi sia trovato a mio agio è presto ancora per dire se domani potremo puntare alla pole position, anche perché non sappiamo cosa hanno fatto gli altri. Nel complesso non è andata male. Ci sono cose da migliorare, comunque abbiamo fatto un po’ di verifiche e testato diverse novità. Il primo settore sembra essere quello ideale per me, ma in realtà il feeling è più o meno lo stesso in ogni parte del circuito.

Se risultati alla mano Iceman può essere soddisfatto, altrettanto o quasi vale per Sebastian Vettel, quarto nel primo pomeriggio e secondo in serata.

“Penso che si possa lavorare un po’ di più sull’assetto della macchina, perché in alcuni momenti è stata difficile da gestire l’auto e poco stabile. E’ difficile dire che che punto siamo, ad ogni modo la sensazione è che si possano fare progressi qua e là. Abbiamo pure provato a portare la SF71-H al limite, ma a causa di qualche errore non siamo riusciti a fare di più. Mi auguro che in qualifica vada diversamente. Ad ogni modo non voglio essere pessimista. Sono convinto si possa migliorare sotto ogni profilo”, ha affermato il tedesco.

In chiusura di un giorno che ha visto un Lewis Hamilton totalmente anonimo, va sottolineato che le Rosse sono state le uniche a scendere sotto il muro dell’1’30.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori