CONDIVIDI
Fernando Alonso ( ©Getty Images)

A pochi giorni dal GP di Spagna, ma soprattutto dal tanto chiacchierato appuntamento con la 500 Miglia di Indianapolis, da cui secondo molti uscirà vincitore, Fernando Alonso è tornato parlare del suo rapporto finito male con la Ferrari. Uno strappo che malgrado un contratto valido fino al termine del 2016 aveva portato l’iberico a migrare verso la fallimentare McLaren Honda con un campionato di anticipo.

“Anche se la Rossa tornerà a trionfare, e nei prossimi vent’anni succederà, la mia speranza è si smetterà di chiedersi se ho fatto bene o male ad andar via. Sono stato lì per cinque stagioni. Qualche successo lo abbiamo ottenuto e ci siamo battuti per il campionato fino all’ultima gara. Nel recente passato loro hanno vinto delle corse, oggi idem e nel futuro magari anche dei titoli. Personalmente resto convinto della bontà della mia decisione. A Woking ho imparato moltissimo e sto lavorando con uno dei migliori ingegneri in circolazione”. Ha affermato a Motorsport.com. “A Maranello era diventato troppo stressante perché i risultati attesi non arrivavano da troppo tempo. Da quando sono andato via, invece, la mia qualità di vita è migliorata”.

Quindi per non farsi mancare nulla il pilota di Oviedo ha voluto punzecchiare pure la Renault: “Dalla mia partenza non hanno più combinato niente”. Ha sottolineato. “Sinceramente sono felice della mia carriera. Ho sempre avuto a disposizione vetture competitive e grazie a Dio la chance di realizzare qualcosa. In giro ci sono molti ragazzi di talento che non sono mai saliti sul podio. Vedremo cosa mi riserverà l’avvenire ma per il momento sono soddisfatto”.

Intanto per richiamare un po’ più di pubblico sulle tribune del Montmelo, il Circuito di Catalunya, Fernando Alonso e Pedro de la Rosa, hanno lanciato una promozione con un prezzo onesto di 180 euro.  Il pacchetto prevede l’entrata per tre giorni alla Tribuna K e l’ingresso gratuito al Museo dedicato al campione asturiano, questo usufruibile fino al 30 settembre 2017. I proventi andranno tutti alla Fondazione creata dal 35enne per aiutare i bambini in difficoltà. L’acquisto dei biglietti sarà effettuabile fino all’11 maggio attraverso la pagina web ufficiale del tracciato.

Chiara Rainis