CONDIVIDI
Fernando Alonso (©Getty Images)

Il successo sarà vedere la bandiera a scacchi. Con questo spirito Fernando Alonso si avvicina al weekend di Sochi, quarto appuntamento stagionale della F1. Reduce da un disastroso GP del Bahrain lo spagnolo della McLaren sembra quasi essersi rassegnato ad un nuovo fine settimana di sofferenza tra una MCL32 incapace di tenere il passo delle auto migliore e un motore Honda spesso inaffidabile.

“Un risultato positivo sarà portare al traguardo entrambe le monoposto visto che abbiamo patito diversi guai tecnici negli ultimi due appuntamenti”. La voce del campione di Oviedo. “Ho seguito i test effettuati a Sakhir e mi compiaccio che il mio compagno sia riuscito a raccogliere tanti dati relativi alla PU e alla macchina”. Ha proseguito.  “Tutti in Inghilterra e a Sakura stanno lavorando sodo per mettere in atto queste valutazioni e fare qualche passo avanti. La stagione è lunga, ma tra le gare non c’è  molto tempo per lo sviluppo, dunque essere riusciti a coprire un buon numero di giri ci tornerà utile”.

McLaren Honda a caccia di una soluzione

A supportare Stoffel Vandoorne e Fernando Alonso, per l’occasione ci saranno alcuni aggiornamenti a livello di MGU-H. La sezione della power unit più colpita dai guasti finora. “Dopo la grossa delusione di Manama ci siamo rimboccati le maniche e sia noi, sia la squadra abbiamo cercato una via per evitare il ripetersi di episodi simili”. Ha confermato il responsabile Honda Yusuke Hasegawa.  “Fortunatamente le prove post GP  ci hanno confortato circa la direzione scelta ed infatti mercoledì Stoffel è stato in grado di compiere 81 tornate”.

“In Giappone si stanno dando un gran da fare per trovare un modo per arginare le tante problematiche emerse, ma noi stessi come McLaren stiamo cercando di implementare i processi operazionali e procedurali rendendoli perfetti sotto ogni punto di vista. Questo per ottenere una sola cosa: vedere entrambi le vetture alla fine”. Ha dichiarato il boss del muretto di Woking Eric Boullier.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori