CONDIVIDI
Fernando Alonso (©Getty Images)

F1 | Fernando Alonso di nuovo sulla McLaren…in Bahrain

Non ha fatto in tempo a scendere dalla sua McLaren tra gli yatch di Abu Dhabi che Fernando Alonso ci è risalito subito dopo sul tracciato di Al Sakhir. Pur non essendo in programma, il due volte iridato, fresco di ritiro dal Circus ha compiuto diversi giri al volante di una vecchia MP4-28 per preparare l’assetto base in vista dell’esordio di Jimmie Johnson, uomo simbolo delle corse americane e in particolare della NASCAR,  chiamato a saggiare l’ebbrezza di una F1.

Espulsione sfiorata

Intanto nella serata di Yas Marina, il direttore di gara Charlie Whiting ha rivelato di aver dovuto punire lo spagnolo in ben 3 occasioni nel corso dei 55 giri in programma. Il Samurai, infatti, nel tentativo di raggiungere il decimo posto in quelle fasi nelle mani di  Kevin Magnussen, ha tagliato in maniera ripetitiva il circuito tra le curve 8 e 9, con tanto di notifiche da parte dei commissari che sono arrivate alle 18:47, alle 18:51 e alle 18:52 locali.

Ogni volta sono stati aggiunti cinque secondi al suo tempo di corsa, inoltre gli è stato inflitto un punto di penalità sulla licenza. Alla fine comunque i 15 secondi di penalità accumulati non hanno avuto alcun impatto sull’11° posto conquistato in pista dall’asturiano.

Per scoprire cos’ha detto Flavio Briatore su Fernando Alonso e la Ferrari LEGGI QUI

Penso che i commissari siano rimasti sorpresi perché è successo in maniera consecutiva e per ognuna gli hanno dato una penalità. Era la fine del GP e non penso che sarebbe stato bello dare la bandiera nera ad un pilota alla sua ultima gara. Anzi, non credo neppure che sia mai stata discussa questa opzione“.

Giustamente non penalizzato più severamente Nando si è potuto godere al 100% l’addio alla disciplina che lo ha consacrato. “Penso che mi servirà qualche giorno per realizzare“, ha detto alla fine. “In questo weekend non ho avuto molto tempo libero. Ho ricevuto un centinaio di messaggi sul telefono e ogni volta che mi siedo, c’è sempre qualcuno che arriva alla porta per dirmi che devo incontrare qualcuno. Forse tra qualche giorno riuscirò a capire tutte le cose che sono successe. Ma sono davvero grato a tutta la F1 per quello che hanno fatto per me“.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori