CONDIVIDI

Dopo aver reso omaggio al Presidente Ferrari Sergio Marchionne con un minuto di silenzio, i piloti di F1 si sono lanciati in un GP d’Ungheria con un caldo degno dei Paesi arabi con punte oltre i 32 °C.

Pronti via! Lewis Hamilton conserva la leadership davanti a Valtteri Bottas. Sebastian Vettel riesce a sopravanzare Kimi Raikkonen.

Brutta partenza per Daniel Ricciardo. Il pilota Red Bull perde 4 posizioni ed è 16°. Probabile contatto per lui. Intanto Charles Leclerc su Sauber è costretto al ritiro.

Al giro 6 ko per Max Verstappen, scattato dalla piazza 7, per un calo di potenza. Virtual Safety Car.

Al giro 8 Alonso e Ricciardo in piena lotta per la 12esima posizione.

Hamilton scatenato. Dopo 12 tornate con le ultrasoft ha già creato un gap di 5″6 su Bottas. Iceman lamenta problemi con la bottiglia dell’acqua che non è connessa. Per il ferrarista sarà una gara lunga.

Raikkonen mette le soft al giro 15. Il finnico rientra 6°. Stop anche per Bottas, 4° al rientro.

Bottas su Gasly. Poco dopo anche Kimi è sul francese della Toro Rosso.

Dopo una bella battaglia con Magnussen, Ricciardo è 6°.

Al giro 25 Ham al pit per mettere le soft. L’inglese della Mercedes è 2° alle spalle di Vettel.

Al giro 28 Bel sorpasso di Ricciardo su Gasly.

Il margine di Seb continua a diminuire a causa del traffico

Al giro 39 Raikkonen monta le ultrasoft.
Al giro 40 stop per Vettel. Problemi all’anteriore sinistra. Il tedesco perde tempo. Intanto un 1’21″736 per Bottas che resta davanti.

1’21″405 è la risposta di Raikkonen alla tornata 41. 1’21″278 per il ferrarista al giro 43.

Dopo 45 giri si ferma Ricciardo. Ultramorbide anche per lui che rientra 4° giusto alle spalle di Kimi.

Per Raikkonen record in tutti i settori, ma serve a poco.

Alla tornata 51 disdetta per Stoffel Vandoorne, 7° fino a quel momento. Problema tecnico al cambio per il belga della McLaren. Virtual Safety Car attivata.

Vettel è ormai su Bottas. Il finnico della Mercedes è in evidente difficoltà con le posteriori.

Al giro 65 Seb tenta di passare Bottas, i due si toccano. Saltano pezzi di Mercedes.

Al giro 68 abbiamo Ham, Vettel, Raikkonen. Ricciardo prova a superare Bottas. L’australiano va largo.

Bottas invitato dal box a far passare Ricciardo per evitare penalità post gara.

Bandiera a scacchi! Lewis Hamilton vince davanti a Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen. Top 10 per Alonso nel giorno del suo compleanno.