CONDIVIDI
Max Verstappen (©Getty Images)

Con una temperatura di quesi 18°C e il sole è scattato il weekend della F1 a Città del Messico. Lando Norris in azione al posto di Fernando Alonso è il primo a scendere in pista.

1’19″798 per Kimi Raikkonen che, dopo un quarto d’ora di giri di installazione da parte del gruppo, ferma il cronometro. Come ormai prassi Lewis Hamilton è arrivato al box con una decina di minuti di ritardo.
1’19″696 per Sebastian Vettel. I due piloti Ferrari sono gli unici con un tempo in classifica quando manca 1h10.

Piccola escursione sulla terra per Iceman.

1’19″523 per Carlos Sainz con la Renault a 1h01 dalla fine.

1’18″588 per Max Verstappen con la Red Bull. A 57′ dalla conclusione l’olandese comanda davanti alla Force India di Sergio Perez e all’altra RB14 di Daniel Ricciardo.
A 56′ arriva Lewis Hamilton con un 1’18″268. Come per il duo Rosso anche il crono della Mercedes è stato segnato con le hypersoft.

1’17″932 per Ricciardo davanti a Verstappen ed Hamilton. Rischio collisione tra la Toro Rosso di Hartley e l’Alfa Sauber di Ericsson a 50′ dalla conclusione.

Raikkonen e Vettel provano il nuovo fondo vettura.

1’17″738 Ricciardo si migliora a mezz’ora dalla conclusione.
1’16″656 Verstappen passa al comando. Red Bull in rande spolvero sulle alture messicane.
Con le ultrasoft le Ferrari patiscono un leggero graining. Il duo Williams Lance Stroll- Sergey Sirtokin, la Force India del tester Nicholas Latifi e la Tor rosso di Pierre Gasly costituiscno il gruppo degli ultimi. A 20′ dalla bandiera il francese della scuderia di Faenza è ancora senza tempo.

Hartley, Magnussen e Grosjean si lamentano del forte calo delle gomme.

Brivido per Lando Norris che dopo un bloccaggio rischia di tamponare Latifi.

Bandiera a scacchi! Top 3 anomala con Max Verstappen davanti a Daniel Ricciardo e Carlos Sainz. Vettel 7° a precedere Raikkonen.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori