CONDIVIDI
Daniel Ricciardo(Getty Images)

Acclamata da un pubblico piuttosto numeroso per essere venerdì sera, è scattata la seconda sessione di libere di Singapore, molto diversa per condizioni climatiche da quella del primo pomeriggio che ha visto i piloti di F1 alle prese con un fondo umido, almeno nelle fasi iniziali.

Al semaforo verde subito dentro le seconde linee, quindi Haas e Toro Rosso.

Verstappen subitto davanti con la Red Bull. Bisogna ammettere che il pubblico è a favore della squadra austriaca. Ad ogni passaggio del #3 e del #33 piovono applausi.

Poco dopo è Hamilton portarsi in testa con un 1’41″555, prima di essere beffato da Ricciardo con un 1’40″852 da record

Brivido per Vettel. In molti quando siamo a metà turno hanno già rischiato di finire contro il muro.

Effetto Singapore per Ricciardo. In effetti si boccheggia

Quando mancano 20′ Ricciardo guida su Verstappen ed Hamilton. Quarto Bottas, poi Perez e Raikkonen. Solo undicesimo Vettel. In fondo al gruppo le solite Sauber. In difficoltà anche le Haas e le Williams.

Rispetto alle libere 1 quando diverse scuderie hanno montato l’Halo, nessuno sta verificando la risposta del sistema con il buio. Intanto nella pausa pranzo è arrivata la notizia del passaggio nel 2018 di Carlos Sainz alla Renault.

Ultime battute, tutti in azione per provare ad avanzare. Bandiera a scacchi!! Daniel Ricciardo chiude davanti a Max Verstappen e Lewis Hamilton. Raikkonen nono e Vettel undicesimo, incapace di segnare il giro veloce con le viola.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori