CONDIVIDI

E’ il giorno di Lewis Hamilton, che conquista il podio del GP di Singapore dopo una gara combattuta fino all’ultimo giro e, con il ritiro del compagno di scuderia Nico Rosberg, balza in testa alla classifica iridata. “Ho sognato questo risultato, ma un conto è idealizzare una cosa, l’altro è vederla accadere – dichiara dal podio a Eddie Jordan, al termine della cerimonia di premiazione -. Devo fare tutti i ringraziamenti possibili al mio team per lo splendido lavoro che hanno fatto. Arrivare a Singapore e trionfare non sarebbe stato possibile senza tutti gli sforzi che hanno fatto in questo 2014”.

Nonostante il risultato fosse decisamente nelle aspettative, l’esito della gara di oggi era tutt’altro che scontato. All’ultimo pit-stop la tensione era alle stelle, ma – spiega il pilota britannico – “solamente perché al momento non sapevo quale fosse la situazione. Ero consapevole di avere un grosso vantaggio all’uscita della Safety Car. Sapevo che, una volta ripresa la corsa normale, sarei dovuto rientrare nuovamente ai box, per poi misurarmi con piloti alle prese con pneumatici usurati”.

Alla fine, però, la sospirata vittoria è arrivata. “Vero – conferma Hamilton -, finalmente è arrivato il Gran Premio pulito, come cercavo da tanto. So che non è andata bene nel complesso per il team, visto il ritiro di Nico. Cerchiamo sempre di cogliere una doppietta, quindi ci saranno inevitabilmente aspetti sui quali dovremo lavorare”.

“Comunque – conclude -, è davvero fantastico vedere tutti questi fan, così calorosi. Ci hanno dato un supporto incredibile durante tutto il fine settimana”.

Redazione

Lewis Hamilton (Getty Images)
Lewis Hamilton (Getty Images)
Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori