CONDIVIDI
Lewis Hamilton, Mercedes (©Getty Images)

Secondo previsioni il weekend della F1 in Cina si è aperto con un meteo incerto e temperature basse.

Al semaforo verde subito in azione le due Sauber, le McLaren, la Renault e la Ferrari di Sebastian Vettel.

Mentre Nico Hulkenberg ha problemi di audio nelle comunicazioni radio, è Lance Stroll ha fissare il primo crono di giornata in 1’42″648.

A pochi minuti di distanza Fernando Alonso scendo sull’1’38″765.

In casa Mercedes si lavora sull’aerodinamic, in particolare Hamilton sta provando un nuovo alettone. Per Kimi Raikkonen uno short run con gomme medie.

Dopo 28′ Ham si porta al comando con un 1’35″218.

In Ferrari si simulano i pit stop con un nuovo addetto alla posteriore sinistra in attesa del ritorno dell’infortunato Francesco Cigarini.

Quando siamo a metà turno l’inglese delle Frecce d’Argento, precede il compagno di squadra Valtteri Bottas, le Red Bull di Daniel Ricciardo e Max Verstappen, le Rosse di Vettel e Raikkonen, la Haas di Romain Grosjean, la Renault di Carlos Sainz e la Haas di Kevin Magnussen.

A 33′ dalla fine Vandoorne sfrutta tutta la pista e Sainz risale in terza piazza alle spalle delle due W09.

Quando mancano 28′ Hamilton, Ricciardo, Bottas, Vettel e Sainz sono i primi 5.

Verstappen perde il controllo ad inizio di rettilineo finale e va sulla ghiaia riuscendo comunque a ripartire. Vettel segnala al team un po’ di pioggerella. Ham si migliora ulteriormente.

Spin alla curva 11 per Lewis a 20′ dal termine. Il pilota Mercedes cotinua a comandare davanti a Bottas, poi Raikkonen, Ricciardo, Verstappen e Vettel.

Per la Force India di Sergio Perez, 13°, un po’ di pittura fluo sul fondo.

Alla curva 10 Vandoorne perde il controllo della sua McLaren e finisce sulla ghiaia ad alta velocità. Per lui nessun danno.

Hartley, Leclerc, Vandoorne, Ericsson e Stroll, sono gli ultimi 5 a 7′ dalla chiusura.

Bandiera a scacchi! Lewis Hamilton davanti a Kimi Raikkonen e Valtteri Bottas. A seguire Ricciardo, Verstappen e Vettel.