CONDIVIDI
Mercedes (©Mercedes Twitter)

E’ ufficialmente partita la stagione 2018 di F1! Con un clima primaverile e il cielo terso Hamilton & Co hanno preso per la prima volta la pista in quel di Melbourne.

Ad aprire le danze Sebastin Vettel, seguito da Ricciardo su REd Bull e dall’inglese della Mercedes.

Diversamente il primo a fermare il cronometro, a sessione cominciata da poco meno di 25′, è stato Sergey Sirotkin. Il russo della Williams si è fermato sull’1’32″057

In casa Ferrari sia Seb, sia Raikkonen sono su gomme soft. Nel giro di pochi istanti Ricciardo, Iceman e Bottas si susseguono al vertice della classifica parziale.

Verstappen, Ricciardo, Bottas, Raikkonen e Vettel, sono la top 5 al termine della prima mezz’ora, finché arriva Ham con un 1’25″694 da leadership e quindi ancora Mad Max, scatenato e già desideroso di compiere sorpassi. 1’25″959 per l’olandese della Red Bull.

Quando mancano 56′ alla fine le due McLaren viaggiano in fondo gruppo in compagnia della Haas di Kevin Magnussen.

1’24″914 su ultrasoft per Lewis.

Rischio per Sirotkin in entrata di pit lane!

A 42′ dalla bandiera a scacchi Alonso si prepara a scendere in pista e a segnare il suo primo tempo di giornata. Per il momento le scuderie più indietro sono McLaren e Alfa Romeo Sauber.

1’24″531 per Hamilton a 35′ dalla chiusura. L’inglese della Mercedes si migliora ulteriormente in 1’24″147. Dietro di lui Bottas, le Red Bull di Verstappen e Ricciardo, le FErrari di Rikkonen e Vettel, la Renaul di Carlos Sainz, la Williams di Lance Stroll e le Force India di Sergio Perez ed Esteban Ocon.

A 26′ dal termine del turno Alonso rimane l’unico senza crono. Intanto la Rossa sta girando con gomme soft nuove con Iceman e nuove supersoft con Vettel.

Quando mancano 19′ finalmente Fernando riesce a compiere una tornata cronometrata ed è 14°.

Piccola escursione per Magnussen alla curva 1. Il danese della Haas è 16°. Va detto che finora malgrado un fondo poco gommato il numero di errori visti è piuttosto limitato. Per il suo team-mate Romain Grosjean, invece, arriva un 7° posto.

Nel frattempo alla Force India si lavora sull’aerodinamica con le pitture fluo.

A 3′ dalla fine un po’ di rally per Hamilton alla curva 1.

Bandiera a scacchi! Hamilton chiude davanti all’altra Mercedes di Bottas, quindi la Red Bull di Verstappen, le Ferrari di Raikkonen e Vettel, la RB14 di Daniel Ricciardo, poi Romain Grosjean su Haas, Fernando Alonso su McLaren, Carlos Sainz su Renault e Stoffel Vandoorne su MCL33.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori