CONDIVIDI
Griglia di partenza F1, Melbourne (©Getty Images)

Si è aperta questo lunedì la settimana FIA dedicata alla definizione di quello che sarà il 2018 delle quattro ruote e a cui parteciperanno ben 110 autorità di tutto il globo. Primo appuntamento della Conference Week è stato l’incontro del Consiglio Mondiale del Motorsport svoltosi a Ginevra, sede della Federazione, dove sono stati decisi i calendari della prossima stagione.

Per quanto riguarda la F1, confermata la classica partenza dall’Australia il 25 marzo. Una data consueta e non posticipata come invece davano le prime indiscrezioni. Il mese di aprile sarà piuttosto intenso con la Cina, seguita dal Bahrain come quest’anno e dall’Azerbaijan, anticipato di due mesi. Solita collocazione per Spagna, Montecarlo e Canada, mentre la novità assoluta il 24 giugno il ritorno dopo 10 anni della Francia, anche se in questo caso si correrà a Le Castellet e non più a Magny-Cours.

A quel punto partirà un vero e proprio tour de force dato che appena una settimana dopo si andrà in Austria e quella successiva in Inghilterra. Il 22 luglio sarà la data della Germania, ovviamente non al Nurburgring, venue ormai fuori dalla F1, ma ad Hockeheim con cui finora si è alternata. L’avvio della pausa estiva sarà salutato come sempre dall’Ungheria. Quindi si ripartirà dal Belgio e a distanza di sette giorni si andrà a Monza.

A metà settembre, seppur ancora da confermare, dovrebbe essere conservato il GP di Singapore, seguito non più dalla Malesia, che non ha rinnovato il contratto con il Circus, ma dalla Russia, capace di riappropriarsi dell’iniziale collocazione autunnale.

Ad ottobre si partirà verso il Giappone e poi verso gli Stati Uniti, back-to-back con il Messico. Infine novembre sarà appannaggio di Brasile e Abu Dhabi, immancabile chiusura glamour.

Calendario F1 2018

25 marzo Melbourne Australia

8 aprile Shanghai* Cina

15 aprile Sakhir Bahrain

29 aprile Baku Azerbaijan

13 maggio Barcellona Spagna

27 maggio Monaco Monaco

10 giugno Montreal Canada

24 giugno Le Castellet Francia

1 luglio Spielberg Austria

8 luglio Silverstone Gran Bretagna

22 luglio Hockenheim Germania

29 luglio Budapest Ungheria

26 agosto Spa-Francorchamps Belgio

2 settembre Monza Italia

16 settembre Singapore* Singapore

30 settembre Sochi Russia

7 ottobre Suzuka Giappone

21 ottobre Austin USA

28  ottobre Città del Messico Messico

11 novembre San Paolo Brasile

25 novembre Yas Marina Abu Dhabi

 

Chiara Rainis