CONDIVIDI
Sebastian Vettel (Getty Images)

F1 | A Singapore Raikkonen guida e Vettel sbaglia

Un po’ sulla scia di quanto accaduto a Monza, il weekend di Singapore della Ferrari si è aperto con un Raikkonen competitivo e un Vettel falloso.

Terzo nelle libere 1 e nono nelle 2, al pomeriggio Sebastian si è reso protagonista di un contatto contro le barriere mentre stava simulando la qualifica ed è stato costretto a rinunciare a buona parte del turno a causa di una perdita di liquidi dalla sua SF71-H.

Non è stato un semplice bacio al muretto ma qualcosa di più ed in via precauzionale abbiamo deciso di non girare più“, ha ammesso a fine giornata. “Ovviamente non è una situazione ideale perdere la possibilità di guidare, ma ho avuto delle buone sensazioni in macchina anche se dobbiamo migliorare il bilanciamento. Per fortuna ho già corso su questo tracciato in passato e lo conosco bene, comunque mi affiderò anche ai dati di Kimi. Nel complesso il potenziale è buono, tuttavia dobbiamo fare dei cambiamenti. A differenza del mattino quando tutto è filato liscio, nella seconda sessione ho provato delle novità però nessuna ha davvero funzionato”. Quindi parlando delle attese per sabato e domenica ha detto: “Mi aspetto una lotta ravvicinata con Mercedes e Red Bull“.

La parola all’uomo di ghiaccio

Leggermente più soddisfatto rispetto a Seb, Iceman dopo aver segnato il quarto crono al mattino ha potuto archiviare il venerdì di Marina Bay davanti a tutti. “In generale è andato tutto bene. In mattinata abbiamo fatto le solite verifiche per vedere se era tutto in ordine, mentre al pomeriggio ho potuto spingere“, il racconto del 38enne. “Siamo tutti molto vicini e la differenza la faranno piccoli dettagli, soprattutto sulla gestione delle gomme. Faremo del nostro meglio per ottenere il massimo risultato. Sul fronte coperture quelle più performanti sono le hypersoft però sono anche quelle che durano di meno, ma ce lo aspettavamo. Abbiamo anche provato un fondo nuovo. Non so dire tuttavia se abbia portato un progresso non avendo notato grosse differenze”.

Resta sempre aggiornato con le nostre ultimissime news di motori e altro su  Google News.

Chiara Rainis