CONDIVIDI
Fernando Alonso (©Getty Images)

Stava per sfiorare l’impresa ma il povero Fernando Alonso ha lasciato l’America con l’ennesima delusione in tasca. Scattato dalla quinta posizione e in testa per 27 giri, due risultati che l’hanno proiettato nella storia, lo spagnolo ha visto sfumare il sogno di vincere al debutto la 500 Miglia di Indianapolis a 21 tornate dal termine quando il suo motore, Honda, lo ha abbandonato a bordo pista.

Ma siccome le prestazioni non si dimenticano, in occasione delle premiazioni svoltesi ad Indianpolis lunedì sera, il campione di Oviedo, ha incassato ugualmente un paio di cospicui assegni per lo sforzo e l’impegno riposti nell’avventura a stelle e strisce. Il primo di 305.805 dollari e il secondo di 50.000 dollari per il riconoscimento sponsorizzato dalla Sunoco quale Rookie dell’Anno.

“Mi voglio innanzitutto complimentare con Sato, che ha fatto sua la corsa, e con il team Andretti (ndr. lo stesso che lo schierava)”. Ha dichiarato dal palco. “Venendo dalla F1 Takuma è riuscito ad aiutarmi moltissimo e nelle fasi conclusive ho davvero fatto gli scongiuri perché ce la facesse. Sono dunque molto felice dell’esito finale”.

Giusto per stare in tema di cifre il trionfatore della 500 Miglia e 71° pilota diverso ad essersi aggiudicato la prestigiosa manifestazione, giunta all’edizione 101, si è “intascato” 2.458.129 dollari. Tra l’altro quanto fatto da Sato-san non ha precedenti. Soltanto un altro nipponico si era distinto sul mitico ovale, ossia Tora Takagi, 5° nel 2003.

“Per quanto riguarda la mia gara, è stata buona e spesso sono stato davanti a nomi importanti della categoria”. Ha poi aggiunto il due volte iridato del Circus. “Al volante mi sono sentito competitivo e mi sono divertito parecchio”. Poi sul futuro Fernando Alonso ha detto: “Quando tornerò  saprò cosa aspettarmi e sarà tutto più semplice. E’ stata una delle esperienze più belle della mia carriera, ma per il momento non so dare risposte sulla mia partecipazione nel 2018”.

Su questo punto si espresso anche il boss di Woking Zak Brown, che senza proncuciare nulla di definitivo ha dato come più probabile la presenza di Nando a Montecarlo, che nell’Indiana, avendo la scuderia l’obiettivo di tornare a vincere il round del Principato.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori