CONDIVIDI

FORMULA 1– Qualche maligno potra’ dire che il primo vantaggio dell’anno e’ tutto di Alonso, gia’ che a testare e ritestare le gomme Pirelli e’ stato per ora il connazionale e amico di sempre Pedro de la Rosa. E’ un attimo immaginare dunque le telefonate in spagnolo sul comportamento, le dritte, i degradi, dopo le ultime prove ufficiali di Abu Dhabi, quelle che – crepi l’avarizia – hanno inondato il deserto per provare anche le due mescole da bagnato.

Cosa che, neanche a dirlo, ha fatto alzare le sopracciglia a chi sogna da sempre pozzanghere artificiali in gara per aumentare lo spettacolo. Speriamo solo che la cosa non risvegli Ecclestone perchè è capace di proporlo sul serio, insieme alle medaglie.

Pirelli, dicevamo, che ora è pronta al debutto in società: i test collettivi dei primi di febbraio a Valencia, nei quali tutti monteranno gli pneumatici italiani alle macchine 2011. Tutti tranne la McLaren che, come si sa, presenterà la nuova monoposto solo il 4 febbraio a Berlino, limitandosi a provare nella tre giorni con la 2010 modificata. Pirelli che portera’ delle morbide volontariamente poco resistenti (non più di 35 giri) per spingere a 2 ma anche tre soste durante un gran premio, con un netto divario tra le super soft e le dure per incentivare strategie differenti. Per ora, messo alle strette, Pedro fa due nomi sui favoriti: Alonso e Hamilton. E dovendo scegliere per due chiacchiere al telefono, molto meglio parlare spagnolo.

Fonte: Tgcom

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori