CONDIVIDI
photo @Giorgio Piola by Formula1.com
photo @Giorgio Piola by Formula1.com

Come cambierà la Formula 1 nel 2017 dopo le modifiche regolamentari che dovrebbero essere discusse e approvate nelle prossime settimane? Alla vigilia del Mondiale 2016 gli ingegneri dei team hanno un occhio puntato sul prossimo anno in caso di cambiamenti significativi potrebbero rivoluzionare il design delle monoposto.

Il nuovo regolamento è ancora in divenire quindi ogni previsione è alquanto azzardata, ma sul sito ufficiale Formula1.com i disegni di Giorgio Piola fanno intravedere possibili scenari qualora le proposte avanzate venissero approvate. Per il momento l’aggiornamento aerodinamico sembra quasi fatto, mentre resta in alto mare la discussione relativa ai motori. Di certo avremo vetture con maggiore carico aerodinamico.

Grazie alle illustrazioni tecniche di Giorgio Piola possiamo capire approssimativamente come cambierà l’aspetto della Formula 1. Aumenterà la larghezza che passerà da 1.800 mm a 2.000 mm, grazie alle nuove gomme Pirelli che risulteranno più larghe (da 325 mm a 400 mm nel posteriore e da 245 mm a 300 mm nell’anteriore). Questo dovrebbe consentire alle monoposto di girare più veloci di tre secondi a giro. Inoltre l’ala posteriore non solo sarà più larga ma anche più bassa, mentre quella anteriore sarà ulteriormente allargata arrivando a 1.800 mm. Infine il muso sarà più lungo di 200 mm Sono previsti cambiamenti anche per quanto concerne il fondo delle monoposto che avrà una larghezza che lieviterà dagli attuali 1.400 mm a 1.800 mm.

Al momento sembra facile prevedere monoposto differenti dal punto di vista aerodinamico, come più volte invocato da Red Bull, ma il rischio è che potrebbe non bastare per scalfire il dominio Mercedes senza una modifica del regolamento legato alle power unit. E’ pur vero che il dibattito è ancora ampiamente aperto e nelle prossime settimane sapremo darvi ulteriori e più precisi aggiornamenti. Il 2016 sarà l’anno della grande sfida tra Ferrari e Mercedes, ma è d’obbligo pensare già al 2017 per non trovarsi impreparati.

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori