CONDIVIDI
Mercedes (©Getty Images)

F1 | FIA attendista, Mercedes senza buchi anche in Brasile

In attesa della decisione definitiva da parte della FIA sulla questione, la Mercedes ha annunciato che non inserirà i fori sui cerchi in occasione del GP di Interlagos in programma il prossimo weekend.

Dopo il recente round del Messico che di fatto ha consegnato matematicamente il titolo nelle mani di Lewis Hamilton, la Federazione Internazionale aveva promesso un chiarimento su un tema già emerso nel 2012 con la Red Bull, ma per ora dai piani alti tutto tace. Dunque per evitare di avere troppa attenzione sulla sua macchina, per il penultimo appuntamento stagionale in Brasile, la scuderia di Stoccarda, ormai ad un passo anche dalla coppa costruttori, ha optato per evitare l’escamotage aerodinamico che le ha evidentemente portato beneficio da Singapore allo scoppio del caso prima del Texas.

Per conoscere le ultime sulla questione fori della Mercedes LEGGI QUI

 QUI invece la controversa prima decisione FIA

Il pensiero cattivo del dt

Sempre sul fronte Frecce d’Argento, alla vigilia della gara di San Paolo il direttore tecnico James Allison ha rivelato di aver cambiato parere sul neo pentacampione del mondo.

Lewis probabilmente me ne vorrà, ma quando sono entrato in squadra pensavo davvero il peggio di lui. Lo ritenevo un falso“, ha confidato ad F1i.com. “Tutto quello che diceva mi sembrava costruito ad arte. Invece, una volta conosciuto meglio, ho dovuto totalmente rivedere il mio giudizio. E’ un ragazzo sincero, l’unica cosa non ha molta memoria, per cui magari dopo un run riporta che quello è stato il suo migliore, quando invece aveva già fatto bene prima”.

Al di là dell’aspetto tecnico, a far cambiare idea all’ex Lotus e Ferrari sulla persona di Hamilton, è stato l’atteggiamento tenuto dal driver di Stevenage nel marzo 2016 quando seppe del decesso improvviso di sua moglie per meningite fulminante.

“Ricordo che in maniera sentita venne a dirmi che era molto dispiaciuto per quanto accaduto e che se volevo parlare lui era disponibile. Un comportamento abbastanza inusuale per un pilota. Fu dopo quell’episodio che incominciammo ad avvicinarci. Pur essendo una superstar, è una persona molto alla mano”, ha concluso l’ingegnere del Lincolnshire.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori