CONDIVIDI
Toto Wolff e Lewis Hamilton (©Getty Images)

F1 | Festeggia per il titolo Mercedes, a Wolff cede un legamento!

In occasione di un evento promozionale organizzato da Hewlett-Packard, uno degli sponsor della Mercedes, il responsabile del team Toto Wolff ha rivelato un fatto accaduto ad Abu Dhabi lo scorso 25 novembre che lo ha interessato personalmente.

In pratica, il dirigente delle Frecce d’Argento, ha rivelato di aver dovuto lasciare il circuito di Yas Marina con le stampelle, a causa di un incidente provocato dall’impeto delle celebrazioni per i due titoli piloti e costruttori conquistati.

Avevo festeggiato parecchio quella sera e il mio legamento crociato anteriore ha ceduto“, il suo racconto. “Un pilota molto famoso che era presente in quel momento (ndr. probabilmente si riferisce a Lewis Hamilton) mi ha detto simpaticamente: “A te funziona soltanto il cervello, tutto il resto è da buttare via!“”.

L’ex driver si era rotto il ginocchio durante un allenamento nel 2015, e in precedenza a seguito di una caduta dalla bici si era fratturato spalla, clavicola, gomito e un dito.

Mercedes in ritardo?

Sempre a proposito della scuderia di Stoccarda, Wolff ha ammesso che per spingere fino all’ultimo con lo sviluppo della W09 la base di Brixworth è leggermente fuori dalla tabella di marcia prevista per la creazione della nuova power unit.

Per l’anno venturo sarà importante trovare dell’extra downforce e dei cavalli in più, oltre che ridurre il drag. Ci siamo fissati obiettivi molto alti perché ci siamo resi conto che i nostri rivali stanno facendo grandi progressi“, ha sostenuto il 46enne. “Dal punto di vista della galleria del vento tutto sta procedendo bene, ma sul fronte motore abbiamo deciso di fare un passo indietro, per cui stiamo lavorando ad un nuovo concept. I nostri ragazzi sono ambiziosi, dunque sono ottimista”.

Quindi a proposito dei competitor, il boss ha concluso: “Non conosceremo il loro vero valore finché non saremo in Australia“.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori