CONDIVIDI
giovinazzi ferrari test
Fonte: account twitter @pirellisport

Test Pirelli per la Ferrari: in pista Giovinazzi e Kvyat per testare gomme intermedie e da pioggia

Sono iniziati i giorni di test Pirelli per lo sviluppo delle gomme intermedie 2019. A scendere in pista è stato Antonio Giovinazzi che ha avuto l’opportunità di guidare per la prima volta la Ferrari 2018. Domani toccherà a Daniil Kvyat che dopo tante ore di test al simulatore scenderà finalmente in pista dopo essere stato scaricato dalla Toro Rosso. Il lavoro di Giovinazzi si concentrerà sullo sviluppo degli pneumatici intermedi, mentre il pilota russo curerà l’evoluzione dell gomme full wet. Il profilo Twitter della Pirelli ha postato un’immagine della Ferrari SF71-H in pista con condizioni davvero ideali. Sono 17 gradi e il tempo è soleggiato. Domani toccherà a Daniil Kvyat che ha voluto mantenere aperta la porta della Formula Uno, diventando pilota di sviluppo per la Ferrari. Fino a poco tempo fa, il russo aveva sperato di essere ingaggiato dalla Williams come pilota ufficiale, ma poi il team ha preferito Sergey Sirotkin.  Per Daniil Kvyat l’avventura della Formula 1 non è ancora finita. Questo è ciò che crede il suo ex capo della Toro Rosso, Franz Tost: “Sono convinto che Daniil abbia una velocità standard molto alta. A volte era persino più veloce di Daniel Ricciardo. Ma in qualche modo non ha potuto dimostrarlo negli ultimi due anni”.

Ferrari-Kvyat, quale futuro?

Anche il capo della Red Bull, Helmut Marko conferma di considerare Kvyat più talentuoso dell’attuale coppia di Toro Rosso Pierre Gasly e Brendon Hartley. Impossibile ad oggi scoprire il futuro di Daniil Kvyat. Negli ultimi tre anni i ruoli dei piloti collaudatori e dei piloti di sviluppo raramente portano alla promozione. Nel 2015, ad esempio, le undici squadre hanno nominato un totale di 29 piloti in tali ruoli. Cinque di loro erano piloti ufficiali nel 2016: Jolyon Palmer, Pascal Wehrlein, Esteban Ocon, Rio Haryanto e Esteban Gutiérrez. Solo due di questi cinque erano per il team che hanno chiamato riserve nel 2015: Palmer e Haryanto. Di tutti questi cinque, solo Ocon è all’inizio oggi. Nel 2017 le undici squadre corse hanno lavorato con 20 piloti e solo Lance Stroll ha ottenuto un posto alla Williams. Paul Di Resta ha sostituito Felipe Massa, mentre Pierre Gasly fu portato in Toro Rosso quando fu annunciato il divorzio da Kvyat. La giovane Monegasse Leclerc è un’allieva della Ferrari e ora siede nell’Alfa Romeo-Sauber. Sirotkin ha lavorato nel 2017 come terzo uomo alla Renault e ha ricevuto alla Williams il secondo posto accanto a Lance Stroll. In generale quindi solo pochi piloti sono impegnati dalle squadre corse.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori