CONDIVIDI

F1 | Ferrari che legnata! E Vettel le prende da Leclerc

E’ arrivata in Australia ringalluzzita dall’esito dei test invernali del Montmelo che l’avevano incoronata regina ed invece dal circuito di Melbourne e dalla prima gara della stagione 2019 di F1, la Ferrari non potrà che tornare a casa abbattuta per la batosta ricevuta dalla Mercedes, in primis.

Incapace di reggere anche il passo della Red Bull di Max Verstappen, la SF90 si è trovata giù dal podio, lontana anni luce dalla prestazione di dodici mesi fa quando non solamente aveva vinto con Vettel, ma era pure giunta terza con Kimi Raikkonen.

A preoccupare è il distacco subito dalla Rossa dal dominatore Valtteri Bottas, ben 57″ per Sebastian, quarto alla bandiera a scacchi, e 58″ per Leclerc, ma ancora più inquietante è stata proprio la performance del #5.

Il tedesco si è fatto sorpassare da Mad Max senza neppure provare a resistere ed è stato rimontato da Charles con una facilità impressionante. il monegasco, piuttosto aggressivo sin dal via, ha proseguito su quel passo e di certo avrebbe sfilato senza grosse difficoltà il compagno di squadra, non fosse arrivato dal muretto un vergognoso ordine di scuderia a congelare le posizioni.Una decisione assurda essendo soltanto il primo GP.

E’ stato un weekend complicato per noi“, ha affermato al traguardo il 31enne. “Abbiamo portato a casa un buon bottino di punti, ma non è il risultato che volevamo. Non siamo riusciti a ritrovare l’ottima forma che avevamo un paio di settimane fa. Ora con i pochi giorni a disposizione prima del prossimo round dobbiamo capire quali sono i motivi che hanno determinato questa prestazione“.

Anonimo e praticamente mai della partita, il quattro volte iridato ha dimostrato di non aver ancora superato lo stato di confusione mentale che lo aveva spesso bloccato l’anno scorso, ma ancora di più ha accettato l’aiuto dal box che un vero campione avrebbe rifiutato.

Il fatto che fossi così lento alla fine è stato più che altro dovuto alle gomme“, ha tentato di giustificarsi.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori