CONDIVIDI
Fernando Alonso (©Getty Images)

F1 | Fernando Alonso svela cosa gli mancherà del Circus

Poche ore dopo aver concluso la sua carriera nella massima serie a ruote scoperte ad Abu Dhabi, lo abbiamo visto partire per il Bahrain dove avrebbe dovuto guidare la NASCAR di Jimmie Johnson, mentre l’americano saliva sulla sua McLaren. Ed invece alla fine il Samurai non ha resistito al richiamo della foresta e andando contro il programma ha voluto fare pure lui un giro sulla MP4-28 del 2013. L’ultima spinta da un ruggente motore termico, che inevitabilmente ha scosso i sensi del due volte iridato.

Sinceramente non era previsto che mi mettessi alla guida di una F1. Avrei dovuto dedicarmi soltanto all’altra vettura, ma ho preferito effettuare una tornata d’installazione per accertarmi che tutto funzionasse alla perfezione”, ha giustificato il suo “colpo di mano”.

Quindi parlando delle sensazioni provate al volante, l’asturiano ha raccontato: “E’ stato divertente. Dall’interno della monoposto il rumore del propulsore non è così differente rispetto a quello delle power unit attuali, mentre dell’esterno i vecchi V8 hanno ancora un fascino davvero speciale. E’ inutile dire che con il sound attuale la F1 perde molto”.

Consapevole di questa pecca, la FIA ha tentato in tutti i modi di metterci una pezza, ad esempio posizionando le telecamere più vicini agli scarichi in maniera che via tv il rombo risultasse amplificato. Una soluzione però alla fine risultata poco convincente e fasulla.

Poco attratto dunque da questo sport ormai lontano da quello a cui era abituato, Alo ha dichiarato che difficilmente rivedrà la sua decisione di abbandonare.

Ci sono cose che mi mancheranno ed altre no“, ha detto. “Porterò con me dei bei ricordi. Ho vissuto una fantastica avventura e lottato in ogni circostanza, con ogni macchina. Credo inoltre di aver centrato dei successi che non mi sarei mai aspettato di ottenere”.

Forse un giorno tornerò come turista, o come commentatore, ma me la godrò in modo differente”, ha chiosato.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori